Inter-Roma 1-3 a San Siro
Florenzi, magie di Osvaldo e Marquinho

Domenica 2 Settembre 2012
Marquinho e Osvaldo

MILANO - Una vittoria che esalta i tifosi della Roma. Si vedono sprazzi di Zemanlandia a San Siro e la Roma torna a casa con un pesantissimo 3-1 che la rilancia nelle ambizioni diopo il pareggio casalingo col Catania. La vittoria è meritata grazie a un secondo tempo in cui i giallorossi dominano l'Inter e segnano due gol straordinari il 2-1 e il 3-1 con Osvaldo e marquinho e sfiorano spesso altre marcature. Totti grande protagonista con passggi di classe cristallina. Infortunati De Rossi e Balzaretti. Unico neo della serata i cori dei tifosi della Roma, quando tutto lo stadio milanese è rimasto in silenzio per ricordare il cardinale Carlo Maria Martini.

RILEGGI LA CRONACA

PRIMO TEMPO

Subito aggressiva la squadra di Zeman, che schiera in campo il tridente pesante Totti-Osvaldo-Destro. La Roma va da subito forte: i ritmi sono alti e i giallorossi cercano la profondità. Dopo un paio di iniziative arriva il gol. Florenzi al 15' si inserisce a centro area, raccoglie un suggerimento di Totti e di testa insacca alle spalle di Castellazzi. L'Inter si fa comunque avanti e riesce a mettere più volte in difficoltà la difesa giallorossa.

De Rossi. Al 31' Daniele De Rossi è costretto a lasciare il campo per un infortunio alla caviglia destra, rimediato poco prima in un contrasto di gioco. De Rossi, convocato da Prandelli per le prime due partite di qualificazione ai Mondiali 2014, è stato sostituito da Marquinho.

Il pareggio. Cassano, servito da Sneijder, pareggia al 46' grazie a una deviazione: tiro a incrociare da sinistra che schizza verso l'alto e ricade proprio vicino al palo destro. Niente da fare per Stekelenburg. Peccato per la Roma che stava per andare al riposo con un importantissimo vantaggio. Tutto da rifare.

Attacco da registrare. Zeman uscendo dal campo non pareva un granchè soddisfatto, la squadra ha rinculato troppo col passare dei minuti allungandosi in campo. Ancora non all'altezza l'intesa tra Destro e Osvaldo non incisivi.

SECONDO TEMPO.

L'Inter sostituisce Cassano con Palacio in avvio di ripresa. Riparte subito aggressiva la Roma, con alcune importanti occasioni per i gialorossi che però non riescono a concretizzarsi. Sfortunati due tiri di Osvaldo, servito da Destro, anche se il pressing della Roma si fa più insistente. L'Inter, però, continua ad attaccare su contropiede.

Balzaretti esce al 56' per infortunio, sostituito da Taddei. Un problema alla coscia sinistra ha costretto il romanista a chiedere la sostituzione. Anche lui è stato inserito dal ct dell'Italia Cesare Prandelli fra i convocati le per le prime due partite di qualificazione ai Mondiali 2014, così come De Rossi.

Magia di Osvaldo al 67'. Verticalizzazione incredibile della Roma: lancio lungo di Totti e un cucchiaio di Osvaldo che finisce in rete. Gol fantastico e Roma di nuovo in vantaggio.

Al 75' ancora una magia di Totti che di tacco libera Piris, cross ribattuto dentro l'area, accorre Florenzi che stanchissimo manca una incredibile occasione calciando quasi in fallo laterale. La Roma insiste, partita zemaniana: da batticuore.

All'81' Marquinho riesce a segnare da una posizione impossibile. Su passaggio di Osvaldo, praticamente sulla linea di fondo campo a sinistra della porta, tira e sorprende Castellazzi.

Clamoroso al 91': Osvaldo espulso per doppia ammonizione dopo aver deviato con una mano una pallone rimesso dalla difesa interista.

Totti grande protagonista a fine gara: «Una Roma completa, diputata una grandissima partita. Corro tanto? Sto bene e quando la squadra gira gio anch'io. la palla a svaldo? ha fatto un gol pesantissimo, ci voleva. A roma è facile esaltarsi, restiamo coi piedi per terra. Abbiamo le carte in regola per fare un grande campionato»

Florenzi. Rimane modesto e con i piedi per terra, il giovanissimo Florenzi, autore del primo gol della Roma: «Siamo pagati per questo, c'è tanta gente che fa più di noi e prende meno di noi».

CLASSIFICA

Juventus 6

Napoli 6

Lazio 6

Sampdoria (-1) 5

Roma 4

Catania 4

Torino (-1) 3

Genoa 3

Inter 3

Milan 3

Fiorentina 3

Chievo 3

Parma 3

Cagliari 1

Udinese 0

Bologna 0

Palermo 0

Pescara 0

Atalanta (-2) -1

Siena(-6) -5

Sampdoria e Torino penalizzate di 1 punto per Scommessopoli. Atalanta penalizzata di 2 punti. Siena penalizzato di 6 punti.

Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre, 23:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Giovani gamer isolati in casa. E intanto la pasta scuoce

di Raffaella Troili