CBRE Italy: premiati gli uffici che migliorano la qualità della vita

Mercoledì 18 Novembre 2020

La sede italiana di CBRE, società di consulenza immobiliare, ottiene il certificato WELL GOLD per i suoi ambienti lavorativi pensati nel rispetto del welfare e della qualità della vita

Con l’ottenimento della certificazione WELL livello GOLD per la sua sede di Milano, in Piazza Affari 2, CBRE Italy ha ufficialmente gli uffici più healthy d’Italia. Si tratta infatti dell’unico ufficio ad aver ottenuto il punteggio GOLD nella categoria “New &existinginteriors” nel Paese e il terzo ufficio CBRE certificato WELL in Europa dopo quelli di Madrid e Barcellona. Il primo ufficio certificato WELL nel mondo è stato l’ex quartier generale di CBRE a Los Angeles nel 2014.

CBRE è la più grande società al mondo di consulenza immobiliare, in base al fatturato 2019 ($23,9 miliardi). La società impiega oltre 100.000 dipendenti (escluse le consociate) e fornisce servizi a proprietari di immobili, investitori nel settore immobiliare attraverso circa 480 sedi in tutto il mondo (escluse le consociate).

La certificazione premia gli edifici che migliorano la qualità della vita di chi li vive, con un focus particolare sul comfort: per fare ciò l’International WELL Building Institute (IWBI) definisce i parametri che devono avere gli spazi interni e analizza gli effetti che hanno sul comportamento e sul benessere di chi li occupa, con l’obiettivo di migliorare l’interazione tra essere umano e ambiente costruito per ottenere edifici più confortevoli e aumentare la produttività. Le aree analizzate dalla certificazione e definite “Concept” sono 10: aria, acqua, nutrizione, luce, movimento, comfort, suono, materiali, mente e comunità.

Per ottenere la certificazione, CBRE ha implementato numerose misure nella sede di Milano su indicazione del Team Sustainability, tra cuil’elevata presenza di piante e pareti naturali, scrivanie regolabili in altezza che permettono la possibilità di lavorare anche in piedi, la promozione di uno stile di vita più sano e meno sedentario, il divieto di fumo anche nelle aree esterne degli uffici, la presenza di una Wellness Room dedicata al relax dei dipendenti e di una libreria con titoli dedicati al benessere, all’alimentazione sana e alle pratiche mindfulness. Si è data grande attenzione al tema della nutrizione, promuovendo una corretta idratazione e alimentazione: i dipendenti CBRE hanno infatti a disposizione frutta gratuita e il cibo e le bevande forniti in ufficio seguono criteri ben precisi e sono classificabili come salutari. L’azienda ha inoltre avviato un costante monitoraggio dei ricambi e della qualità dell’aria e dell’acqua e l’adozione di procedure di pulizia specifiche, con strumentazioni adeguate e prodotti certificati EcoLabel. Per aumentare la consapevolezza di dipendenti e visitatori in merito, CBRE ha inoltre lanciato una campagna di sensibilizzazione tramite video e infografica in giro per gli uffici.

“Oggi è fondamentale e indispensabile per un’azienda avere delle politiche di well-being ben definite e offrire ai propri dipendenti uno stile di vita healthy”, dichiara Alessandro Mazzanti, CEO di CBRE Italy. “Si tratta di un fattore che migliora la soddisfazione e la produttività, e di conseguenza anche le performance aziendali, ma permette inoltre una migliore attraction e retention dei talenti. È una grande soddisfazione per noi essere i primi in Italia ad aver ottenuto questo risultato ed è una forte prova delle competenze interne della nostra azienda.”

In aggiunta alle politiche ormai note in termini di sostenibilità ed efficienza, misurate attraverso le certificazioni LEED e BREEAM, il benessere dei dipendenti infatti è diventato un fattore chiave nella strategia di tutte le aziende di rilevanza mondiale: diversi studi mostrano che, implementando misure legate al well-being, si riscontra una riduzione dell’assenteismo e una maggiore attrazione e retention dei talenti. CBRE ha inoltre rilevato, negli ambienti di lavoro focalizzati sul benessere dei dipendenti, un aumento della produttività del 62% e del pensiero creativo del 110%. Il progetto ha visto il profondo coinvolgimento dell’intera azienda.

CBRE Italy ha inoltre appena iniziato a lavorare per raggiungere il massimo punteggio nel WELL Health-Safety Rating, che valuta le azioni necessarie a rendere prioritaria la salute e la sicurezza di dipendenti, visitatori e stakeholder aiutando a preparare gli spazi al meglio in ottica post-Covid-19.

L'articolo CBRE Italy: premiati gli uffici che migliorano la qualità della vita proviene da WeWelfare.

Ultimo aggiornamento: 26 Novembre, 09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA