15 maggio 1991 Il colonnello Bazzanella svela ai magistrati l'esistenza di un ufficio “K” del Sismi

Sabato 3 Maggio 2014 di Enrico Gregori
Sismi Forte Braschi
Il colonnello dell’aeronautica militare, Walter Bazzanella, giŕ responsabile della sezione Ead (sicurezza informativa) dell’Ucsi (Ufficio centrale sicurezza interna della presidenza del Consiglio) si presenta spontaneamente ai magistrati militari di Padova, Dini e Roberti, per rivelare che in seno alla sezione S/B del Sismi esisteva un ufficio "K" (cioè “Killer”) composto da 15 agenti, erede del Nod diretto, negli anni ’70, dal capitano Antonio Labruna.



Il Servizio Informazioni e Sicurezza Militare, in acronimo SISMI, è stato un servizio segreto italiano, di natura militare, in attività fino alla riforma normativa del 2007, quando fu sostituito dall'Agenzia informazioni e sicurezza esterna, AISE. I suoi compiti erano finalizzati a difendere la sicurezza nazionale da qualsiasi minaccia, operando in Italia e all'estero, curando l'attività di controspionaggio. La sua sede nota principale è stata forte Braschi. Ultimo aggiornamento: 15 Maggio, 07:35

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Fare il vento è un modo di dire per dire che non si paga al ristorante

di Mauro Evangelisti