9 aprile 1921 Muore Ernesto Nathan il sindaco che tolse la trippa ai gatti romani

Giovedì 3 Aprile 2014 di Enrico Gregori
Muore Ernesto Nathan, sindaco di Roma dal novembre 1907 al dicembre 1913.Durante l'amministrazione Nathan furono inoltre aperti circa 150 asili comunali per l'infanzia, che fornivano anche la refezione. Un numero più che rispettabile, se si pensa che Roma ha, oggi, non più di 288 scuole materne comunali.

Un aneddoto ormai famoso narra che, neoeletto sindaco, Nathan lesse il bilancio del Comune e si accorse della voce "frattaglie per gatti", Un impiegato gli spiegò che si trattava di fondi per il mantenimento di una colonia felina e che i gatti difendevano dai topi i documenti custoditi negli uffici e negli archivi capitolini. Nathan prese la penna e cancellò la voce dal bilancio, spiegando che da quel momento in poi i gatti del Campidoglio avrebbero dovuto sfamarsi con i roditori che avevano lo scopo di catturare e, che nel caso di topi non dovessero trovarne, sarebbe terminata anche la loro presenza negli archivi del Campidoglio. Da questo episodio deriverebbe il detto romanesco "nun c'è trippa pe' gatti". Ultimo aggiornamento: 10 Aprile, 00:25