MEGHAN MARKLE

Lady Diana, il drammatico ricordo del principe William: «Ecco cosa mi disse nell'ultima telefonata...»

Sabato 31 Agosto 2019 di Emiliana Costa
Lady Diana, il drammatico ricordo del principe William: «Ecco cosa mi disse nell'ultima telefonata...»

Lady Diana, il drammatico ricordo del principe William: «Ecco cosa mi disse nell'ultima telefonata...». Nel giorno del 22esimo anniversario della morte della principessa del popolo, su La5 lo speciale che ricorda il mito di Lady D. E anche l'ultima tenera telefonata con i suoi figli.

Leggi anche > Kate Middleton e Meghan Markle, prima cena insieme di William e Harry dopo le tensioni. Ecco perché
«Kate Middleton torna a lavorare», l'annuncio di Buckingham Palace. Ecco cosa farà

La conduttrice Lavinia Orefici, con il direttore di Novella 2000 Roberto Alessi, ripercorre i 20 anni in cui Diana è diventata un'icona di stile e con il suo carisma ha conquistato tutto il mondo. Ma Diana era soprattutto una madre amorevole e William, nel documentario realizzato per i 20 anni dalla sua morte, ha ricordato l'ultima telefonata.

«Lei era a Parigi - ricorda William - io e mio fratello eravamo in Scozia in vacanza con i nostri cugini. Era sera e squillò il telefono. Quando eravamo piccoli non amavamo parlare al telefono con i nostri genitori. Se avessi saputo che era l'ultima telefonata non sarei stato così sbrigativo. Ci ha ricoperto d'amore». Aggiunge Harry: «Poi arrivò il mio turno. Parlammo cinque minuti, se avessi saputo che era l'ultima volta che la sentivo avrei proseguito la telefonata. Ci penso spesso».

Conclude Roberto Alessi: «Diana è stata una moglie che un certo tipo di uomini considera una nemica in casa, perché non accettava le ingiustizie e si ribellava».

Ultimo aggiornamento: 2 Settembre, 10:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma