Matteo e la "tronista", quella storia d'amore travagliata nata in tv sul filo del gossip

Martedì 28 Gennaio 2020 di Nicola Munaro
Carla e Matteo

«Ci sono cose per cui le parole non sono abbastanza. Il senso di impotenza.. di tristezza.. di incredulità.. questa volta, spero nel modo più discreto possibile, lo rompo per 2 minuti il silenzio; forse perché credo che le persone continuino a restare attraverso i ricordi», ha scritto sul proprio profilo Facebook domenica alle 12.56 Carla Velli, veneziana, ex volto noto del programma di Canale 5, Uomini&Donne.

Dopo un'esperienza sul trono più conosciuto d'Italia nel 2006, Carla aveva conosciuto Matteo Voltolina, il 38enne veneziano trovato morto sabato mattina nella stanza che aveva prenotato nell'ostello Anda Venice a Mestre. Una morte sulla quale ora la procura vuole far luce.

Una morte che ha toccato anche il mondo dello spettacolo, quello lambito da Matteo e Carla qualche anno fa dopo che lei aveva scatenato i gossip di tutta Italia per essere stata scelta dall'ex tronista Francesco Arca. Così bellissima, sincera e affascinante, aveva conquistato le simpatie del pubblico per poi, una volta separata da Arca, tornare a Uomini&Donne, ma questa volta in veste di tronista: era lei a dover scegliere.
Scelse, ma la scelta fatta dal trono di Maria De Filippi alla fine durò poco.
 

 
 
 

E a quel punto che Matteo Voltolina, figlio di uno dei fondatori dell'Antica Murrina Veneziana, entrò nella vita di Carla. I due superarono i confini di Venezia e la loro storia d'amore si conquistò le prime pagine delle principali testate di cronaca rosa. Negli articoli - che ancora si trovano in rete - si parla di nozze. Tutto saltò però per via di un litigio, nonostante la nascita di un figlio tra i due.

Due vite che si separarono di colpo, nonostante a Venezia avessero fatto sognare più d'uno. Poi, sabato mattina, la scoperta e quel messaggio postato da Carla Velli sul proprio profilo Facebook.
E lasciato lì, senza commentare o mettere reazioni a chi commentava a sua volta o le chiedeva se ci fosse qualcosa di storto.

Un dolore sincero, silenzioso, per l'uomo che l'aveva amata. Un dolore lontano dalla ribalta delle pagine del gossip, lasciato lì, impresso come in una lapide, senza mai parlare di lui o senza mai nemmeno nominarlo.
Chi doveva, chi sapeva, ha capito. Matteo Voltolina se n'era andato da solo in una stanza d'ostello e lei, che con lui aveva condiviso i giorni felici, rompeva il silenzio. Incredula. Per salutarlo un'ultima volta e consegnarlo ai ricordi.
 

Ultimo aggiornamento: 12:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma