Gianluca Gori, alter ego di Drusilla Foer, paparazzato a Firenze dopo Sanremo

L'artista è reduce del successo sanremese, in un edizione record di ascolti

Gianluca Gori, alter ego di Drusilla Foer, paparazzato a Firenze dopo Sanremo
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 9 Febbraio 2022, 19:25 - Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio, 07:50

Gianluca Gori, alter ego di Drusilla Foer, è stato paparazzato a Firenze dal settimanale Chi, reduce del successo alla conduzione delle terza serata di Sanremo 2022. L'attore ha incantato l'Ariston con la sua eleganza, memorabile il suo non-monolo sull'unicità. 

Gianluca Gori a Firenze, svestito dei panni di Drussilla Foer 

Finito l'impegno sanremese Gianluca Gori si concede una passeggiata in compagnia di amici, godendo del sole di Firenze. L'attore e fotografo appare molto diverso da Drusilla Foer, che non è altro che uno dei suoi personaggi: una donna poliedrica, nobile e de elegante. 

Gianluca Gori paparazzato dal settimanale Chi
 

Chi è Gianluca Gori

Nato nel 1967 a Firenze, Gianluca Gori è anche un cantante e in passato ha lavorato come fotografo. Dopo aver studiato all'Istituto d'Arte, ha cominciato la sua carriera all'inizio degli anni 2000 in rete, poi ha lavorato a teatro, in tv e al cinema. 

Chi è Gianluca Gori, l'alter ego di Drusilla Foer: l'attore e fotografo che ha creato la nobildonna conduttrice a Sanremo

La prima partecipazione televisiva è da ricondurre al 2012, quando interpreta per la prima volta proprio il personaggio di Drusilla, che all'epoca si chiamava Drusilla Gori: l'occasione è la trasmissione The Show Must Go Off di Serena Dandini. Gianluca quando veste i panni di Drusilla si trasforma, non solo esteticamente. 

Com'è nata Drusilla Foer

Gianluca Gori in un’intervista ha raccontato come è nata Drusilla: «Quando l’ho scoperta, così chiara, così libera, ho pensato che tutti dovessero conoscerla e ho spinto la signora a farsi più visibile. Ammetto che vorrei essere come lei». Il nome di Drusilla Foer, il personaggio interpretato da Gianluca Gori, è ispirato a «una nottata di sesso sfrenato dei miei nonni in America. Erano su un battello che si chiamava Drusilla. Il battello è diventato monumento storico, una sorta di pezzo d’antiquariato. Come me, insomma», ha raccontato.

Sanremo 2022, ascolti record: Amadeus verso la conferma per la quarta edizione consecutiva

© RIPRODUZIONE RISERVATA