Veroli, ricevuta in Comune la squadra di basket di Kiev in "esilio" per le gare europee

Veroli, ricevuta in Comune la squadra di basket di Kiev in "esilio" per le gare europee
di Maurizio Patrizi
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Ottobre 2022, 15:37 - Ultimo aggiornamento: 15:38

Ospitalità e vicinanza al popolo ucraino per l’atrocità della guerra che sta subendo. L’hanno espressa il sindaco di Veroli, Simone Cretaro e gli amministratori  nell’aula consiliare, dove questa mattina hanno dato il benvenuto alla squadra del Budivelnyk Basketball Club (Kiev, Ucraina) che alle 19:30 di oggi, 19 ottobre, al PalaCoccia disputerà il match di Fiba Europe Cup contro Kalev Cramo (Estonia). La delegazione straniera, oltre che dal primo cittadino, è stata accolta anche dall’assessore allo sport Patrizia Viglianti e dal consigliere Germano Caperna.

Il sindaco ha espresso la “vicinanza, non solo della città di Veroli ma di tutta la nostra nazione, la vicinanza al popolo ucraino per questo difficile e particolare momento che state vivendo”. Quindi Cretaro ha rimarcato il legame che nasce dalla “stessa passione, quella del basket”.

«A Milano abbiamo avuto il sostegno del tifo italiano – ha detto invece il capitano del Budivelnyk Basketball Club -. A Veroli ci aspettiamo altrettanto. Il nostro obiettivo è vincere la coppa».

«Il calore non mancherà – ha aggiunto Cretaro -. La storia della città di Veroli si è sempre caratterizzata per il suo spirito di accoglienza e di vicinanza nei confronti delle popolazioni e delle persone che hanno particolare bisogno e nei momenti di difficoltà”. Infine, il sindaco ha ringraziato la Stella Azzurra per «la grande generosità che sta dimostrando con questo progetto sportivo e di solidarietà» e il Basket Veroli per quanto sta facendo» evidenziando come il giallo e il rosso siano anche i colori della squadra ucraina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA