Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Università, taglio del nastro a due campi da padel

Università, taglio del nastro a due campi da padel
di Elena Pittiglio
3 Minuti di Lettura
Sabato 18 Giugno 2022, 08:50 - Ultimo aggiornamento: 08:52

«Le opere che inauguriamo oggi rappresentano un ulteriore tassello per completare il Campus universitario». Queste le parole pronunciate dal vicepresidente della Regione Lazio Daniele Leodori, ieri pomeriggio, intervenuto a Cassino per il taglio del nastro dei due campi da Padel. Le due opere, realizzate in tempi record dall'ateneo, sono frutto della collaborazione tra Unicas, Regione Lazio, Comune. Bpc e DiscoLazio, rappresentato ieri dal presidente Alessio Pontillo. Dopo gli alloggi nuovi, il Campus universitario alla Folcara si arricchisce anche di impianti sportivi destinati agli studenti dell'ateneo, agli ospiti delle residenze universitarie e alla città intera. «La Regione Lazio ha rimarcato il vicepresidente ritiene che si debba investire ancora su questo modello di Campus che può diventare un punto di riferimento per il sud della regione e per l'Italia centrale. Continueremo a collaborare con le istituzioni locali e l'università per sviluppare il modello». I due campi gemelli' inaugurati rientrano nelle opere realizzate e lasciate in eredità dai Campionati Nazionali Universitari, svoltisi a Cassino lo scorso mese di maggio.

A gestire le strutture sarà il Cus Cassino del patron Carmine Calce. «Oltre ai campi di padel spiega l'ingegnere capo dell'ateneo Marciano abbiamo costruito anche i campi di tennis, in fase di ultimazione. Tutto è stata realizzato in tempi brevissimi. Il contratto con la ditta è stato firmato il 5 marzo scorso e, oggi, a distanza di tre mesi conclude il tecnico apriamo». «Il Comune ha precisato il sindaco Enzo Salera ha fatto la sua parte da un punto burocratico. Abbiamo rilasciato tutte le autorizzazioni necessarie alla costruzione». Il rettore Marco Dell'Isola aggiunto: «La nostra università è un cantiere a cui si aggiunge ogni giorno un mattone. Abbiamo avuto la fortuna di avere i Campionati Nazionali Universitari che ci hanno consentito di fare tante cose, tra cui, i campi da padel. Con l'inaugurazione, si chiude un cantiere e se ne aprono altri. Il nostro progetto - conclude il magnifico - sono gli studenti che potranno usufruirne sia come strumento didattico, per Scienze Motorie, che sociale facilitando l'incontro tra università e territorio».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA