Truck 2000 in ricordo di Italo Sirizzotti, stroncato a 20 anni dal sarcoma di Ewing

Martedì 15 Settembre 2020 di Alessandra Cinelli
Una fila di autotreni ha percorso le strade di Veroli (Frosinone) fino al cimitero di Viale Parco della Rimembranza per rendere omaggio a Italo, l’ennesimo angelo volato in cielo troppo presto.
Ha lottato per anni contro il sarcoma di Ewing, un tumore raro e complesso. Un nome che fa paura e che Italo ha imparato a conoscere a soli 11 anni, dopo una caduta.
Una diagnosi terribile e l’inizio di un calvario. Ma Italo si è dimostrato più forte del male. Lo ha sempre combattuto con tutte le sue forze, riuscendo anche a sconfiggerlo dopo chemio, radio, un trapianto delle cellule staminali e un trapianto osseo. Così giovane e così forte, un esempio per tanti anche se quel male faceva paura. Piccolo, grande uomo Italo che ha affrontato un futuro incerto con lo spirito di un guerriero, sempre vicino alla famiglia che non ha mai smesso di amarlo e sostenerlo. Niente e nessuno gli ha impedito di affermarsi nella vita e nel lavoro. Poi all’età di 18 anni il ‘mostro’ è tornato. Sono riprese le chemio e la radioterapia fino all’amputazione del braccio destro. Italo non si è comunque arreso. Ha continuato a lavorare nell’azienda di famiglia, a frequentare gli amici e a vivere una vita normale. Il suo coraggio gli ha permesso di non abbattersi. Dopo tanto lottare, il 13 novembre scorso, all’età di 21 anni, Italo si è spento.
 
‘Non c’è stata una volta che non ci sia stata io vicino a lui –ha raccontato la sorella Giorgia- Sono orgogliosa di aver perso e trascurato tutto quello che non era destinato ad essere, ma ancora più orgogliosa di aver passato momenti con lui che non torneranno più e che custodirò per sempre nel mio cuore, in ogni momento della mia vita. Chi lo ha detto che il tempo cura o allevia le ferite? Ci sono ferite che per quanti punti puoi mettere, sanguineranno sempre e non si chiuderanno mai. Non riesco ancora a farmene una ragione e a lasciarti andare del tutto. Hai lasciato insegnamenti di vita a tutti, nessuno riesce a parlare di te senza che una lacrima scenda. Così piccolo ma così grande’.
Un memorial sarà celebrato il prossimo dicembre, nel giorno del compleanno di Italo.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA