Travolto e ucciso dal trattore, paese in lutto per la morte dell'ex sindaco Nicola Milani

Venerdì 27 Settembre 2019 di Marina Mingarelli
Muore schiacciato dal trattore. Vittima dell'incidente agricolo che si è verificato l'altro ieri in tarda serata a Boville Ernica è Nicola Milani, 60 anni, ex sindaco della città negli anni 90. La tragedia si è consumata in via Spulla, una zona a confine tra Boville Ernica e Ripi. L'uomo, che amava la campagna e produrre del buon vino, era uscito di casa intorno alle 15 per recarsi nel suo appezzamento di terreno per prepararlo alla vendemmia. Ma vedendo che intorno alle 19 non rientrava, i familiari hanno allertato i carabinieri. Sono così scattate le ricerche. Soltanto verso le 23 il corpo esanime dell'ex sindaco è stato ritrovato in un fossato travolto dal mezzo agricolo.

I SOCCORSI
Sul posto sono giunti i medici del 118 che purtroppo non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Dalle prime informazioni raccolte sembra che la morte sia sopraggiunta alcune ore prima. Il corpo è stato trasportato presso l'obitorio dell'ospedale di Frosinone in attesa della sepoltura. La morte di Milani ha sconvolto l'intera comunità ciociara. Nipote del senatore Lino Diana, aveva sempre militato nella politica. Laureato in Giurisprudenza, aveva iniziato passo dopo passo a farsi conoscere e ad apprezzare non soltanto dai suoi cittadini, ma anche dai personaggi politici di spicco con i quali era rimasto sempre in contatto. Ieri il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini ha telefonato alla famiglia per fare le sue condoglianze. Milani ha sempre avuto un amore incondizionato per la sua città. Quello stesso amore che lo aveva portato ad occupare negli anni 90 la poltrona di sindaco.

«Io e Nicola ci siamo conosciuti nell'84 - dice Stefano Vona, professionista suo amico che ha sempre militato nello stesso partito di Milani e che all'epoca era consigliere nazionale dei Giovani democristiani -. Erede della scuola di Zaccagnini, era quello che veniva chiamato uno dei ragazzi di Zac. Milani ha assorbito molto anche della politica di Aldo Moro. Finita la sua legislatura è stato presidente del Consiglio comunale di Boville Ernica quando Piero Fabrizi era sindaco».

Sposato e padre di due figli, oltre alla famiglia che ha sempre avuto un posto d'onore nella sua vita, l'ex primo cittadino è sempre stato molto impegnato nei governi locali. Per anni si è occupato in qualità di manager della formazione e consulenza del Formez (formazione per il Mezzogiorno) e dell'Anci (associazione nazionale Comuni italiani). Tra le cose di cui andava fiero il fatto che il borgo di Boville Ernica fosse stato nominato tra i più belli d'Italia. I funerali si terranno oggi alle 15.30 presso la collegiata di San Michele Arcangelo nella sua amata città. L'amministrazione comunale ha dichiarato il lutto cittadino. Ultimo aggiornamento: 28 Settembre, 16:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma