COVID

Covid Frosinone, scatta la zona rossa a Torrice: Zingaretti firma l'ordinanza

Martedì 23 Febbraio 2021 di Vincenzo Caramadre
Covid Frosinone, scatta la zona rossa a Torrice: Zingaretti firma l'ordinanza

Dilaga la variante inglese del Covid-19: a Torrice scatta la prima zona rossa della Ciociaria. E’ la quarta della regione Lazio, dopo Roccagorga, Colleferro e Carpineto Romano. La temuta variante, molto contagiosa, ha fatto registrare quasi 100 positivi in 20 giorni, numeri che hanno imposto l’adozione della straordinaria misura di contenimento. Con ordinanza del presidente dalla Regione Lazio, Nicola Zingaretti (firmata alle 13.30 di ieri) dall’una della notte scorsa Torrice, 4.826 anime alle porte del Capoluogo, è zona off limits. Nessuno entra e nessuno esce dal paese se non per comprovate esigenze di lavoro e per motivi di salute. Sospese tutte le attività non essenziali e lo rimarranno per i prossimi 14 giorni, ma il monitoraggio dell’andamento epidemiologico sarà settimanale. Una decisione che, ormai da qualche giorno, era nell’aria alla luce dei contagi registrati a causa della diffusione della variante inglese.

Nell’ultima settimana ogni mille abitanti sono stati accertati oltre 12 positivi, dal primo febbraio è stato un crescendo quotidiano di nuovi casi.

«Il numero complessivo di casi manifestati dal primo febbraio è pari a 94 unità, con un considerevole aumento dei rispetto all’ultima rilevazione», è stato spiegato dalla Regione Lazio. Dopo i tamponi eseguiti in quattro giorni, dal 17 al 20 febbraio, c’è stato un tasso di positivi pari a 12,63 per ogni mille abitanti, mentre nella rilevazione precedente il dato era del 10,6 per ogni mille abitanti. A preoccupare l’Asl e la Prefettura, che negli ultimi tempi hanno seguito in maniera costante il caso Torrice, sono stati e sono i cluster familiari. Attualmente ne sono attivi 18, con positivi da 2 a 10 persone per ogni cluster, ma anche la diffusione della variante inglese nelle parrocchie e nelle scuole. Ad accertare la forte presenza della variante inglese (scientificamente Uk di Sars-CoV-2) sono stati i laboratori dell’Istituto Spallanzani di Roma che, nelle ultime due settimane, hanno analizzato i tamponi sospetti inviati dall’Asl di Frosinone.

L’ordinanza che dispone la zona rossa sospende tutte la attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per i supermercati. E’ consentita l’attività motoria nei pressi della propria abitazione e all’aperto con mascherina e distanza di sicurezza. Lo spostamento verso una sola abitazione privata, quindi per recarsi da un parente che ha necessità, è consentita una sola volta nell’arco delle 24 ore, tra le 5 e le 22. Per le scuole è stata attivata la didattica a distanza. Vige, inoltre, il divieto di sostare nelle piazze e nelle strade dove c’è possibilità di assembramento.
Nelle prossime ore, come avvenuto nelle altre realtà laziali, si capirà se e quando ci sarà lo screening con i tamponi di massa su base volontaria.

L’ordinanza, in generale, lascia la facoltà al Comune di Torrice, attualmente commissariato, e all’Asl l’adozione di ogni misura per contenere l’emergenza epidemiologica.
Ma se Torrice ormai è zona rossa, l’intero territorio provinciale resta fortemente attenzionato dall’Unità di Crisi della Regione Lazio. I contagi nella giornata di ieri, rispetto al numero di tamponi, sono stati del 10 percento.
 

 

Ultimo aggiornamento: 24 Febbraio, 15:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA