Tenta di riparare l'auto della sorella e resta schiacciato: muore un uomo di 44 anni

Sabato 6 Aprile 2019
Una giornata da dimenticare per gli abitanti di Torre Cajetani, un paesino di duemila anime dove ieri nel giro di poche ore si sono verificati ben due incidenti con esito mortale. La prima tragedia si è consumata nei pressi della chiesetta della Madonnina. Simone Paris, un uomo di 44 anni stava cercando di riparare la macchina della sorella che si trovava in panne.
Così si era infilato sotto la vettura alla ricerca del guasto meccanico. Improvvisamente però la macchina, dove forse non era stato azionato correttamente il freno a mano, si è mossa e l’uomo che non è riuscito a togliersi in tempo da sotto il mezzo. E’ rimasto schiacciato dalla vettura. Inutili i tentativi dei medici dell’ambulanza del 118 che hanno cercato di rianimare il 44enne. L’uomo è morto mentre i sanitari del servizio di soccorso lo stavano trasportando nel vicino ospedale. Purtroppo le lesioni riportate nello schiacciamento con la vettura non gli hanno dato alcuna possibilità di scampo. Le urla strazianti della sorella e dei familiari hanno squarciato la quiete di quella tranquilla contrada che non era mai salita prima d’ora alla ribalta delle cronache. Sul posto i carabinieri della compagnia di Alatri che hanno provveduto a raccogliere le prime testimonianze cercando di ricostruire la dinamica del drammatico incidente.

La salma del 44enne è stata trasportata presso l’obitorio dell’ospedale di Frosinone in attesa che l’autorità giudiziaria dia l’assenso per la sepoltura. Dalle prime informazioni raccolte sembra che l’uomo avesse utilizzato il crick per sollevare la macchina e che questo (forse perché non agganciato bene all’auto) si sia spostato facendo cadere il mezzo sul corpo del 44enne che ne è rimasto schiacciato.

L’ALTRA STORIA
Dopo circa tre l’ altro drammatico incidente si è verificato in una abitazione di Torre Cajetani. Anche se lo scenario era diverso un’altra persona ha perso la vita cadendo dal tetto di una casa. Ancora poco chiara la dinamica di questo ennesimo incidente sul lavoro. Secondo le prime informazioni raccolte Dino Cinti, questo il nome della vittima, un operaio di 51 anni, stava lavorando sul tetto di una abitazione di un vicino di casa quando per cause che sono ancora al vaglio dei carabinieri , è precipitato facendo un volo di circa nove metri. Purtroppo per il 51enne non c’è stato nulla da fare. Quando i medici del 118 sono intervenuti sul posto non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Dino era una persona buona e generosa che abitava proprio a Torre Cajetani: si era offerto di salire sul tetto per i normali lavori di manutenzione e per poi mettere a posto le tegole. Ma non avrebbe mai immaginato di andare incontro alla morte. © RIPRODUZIONE RISERVATA