Sora, torna a casa la bimba ustionata con la tisana. La mamma ringrazia i medici

I soccorsi
di Roberta Pugliesi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 9 Dicembre 2022, 21:54 - Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre, 14:50

È tornata a casa la bimba di sei anni di Sora rimasta ustionata a causa di una tisana bollente. Le sue condizioni sono migliorate ed è stata dimessa dall’ospedale di Frosinone dove era arrivata nella tarda serata di venerdì in codice rosso. La madre ringrazia quanti si sono prodigati per sua figlia, non solo garantendo un’assistenza impeccabile ma anche dimostrando una vicinanza ed un affetto inaspettati: “Infiniti ringraziamenti alla mia pediatra che per prima ha prestato assistenza, agli operatori del 118 e dell’automedica, a tutto il personale del pronto soccorso dell’ospedale di Sora e del reparto di Pediatria. Grazie ancora agli infermieri dell’ambulanza San Paolo che hanno trasferito mia figlia a Frosinone ed infine grazie al personale dell’ospedale Spaziani. Si parla sempre di cattiva sanità, personalmente ho avuto vicino persone non solo di grande professionalità ma anche e soprattutto di grande cuore. Infine un pensiero lo voglio rivolgere alle persone che si trovavano nella sala di attesa del pronto soccorso di Sora venerdì sera che, dinanzi alle grida di dolore di mia figlia, hanno compreso la gravità della situazione consentendoci di ricevere immediatamente l’assistenza medica”.

 Il drammatico incidente domestico è avvenuto venerdì sera alle 19 a Sora. A finire in ospedale una bimba di sei anni. Dapprima i genitori, in stato di agitazione e preoccupati per la loro bambina, l'hanno portata dalla pediatra ma dinanzi alla gravità delle ustioni riportate è stato chiamato il 118. I sanitari hanno trasferito la piccola al pronto soccorso dell'ospedale Civile Santissima Trinità. Il personale medico in un primo momento aveva valutato l'opportunità di un trasferimento in eliambulanza in un nosocomio più attrezzato, poi l'allarme è rientrato e la piccola è rimasta ne nosocomio di San Marciano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA