Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Certosa di Trisulti, il Consiglio di Stato conferma: l'associazione sovranista deve lasciare il monastero

Certosa di Trisulti, il Consiglio di Stato conferma: l'associazione sovranista deve lasciare il monastero
di Andrea Tagliaferri
2 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Giugno 2021, 14:54 - Ultimo aggiornamento: 14:57

L'associazione sovranista deve lasciare la Certosa di Trisulti. Il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso con cui l'associazione DHI - Dignitatis Humanae Institute aveva chiesto la sospensiva della sentenza dello stesso tribunale amministrativo che ha intimato all'associazione, legata all'idelogo dell'ultradestra americana Steve Bannon,  a lasciare il monastero benedettino. 

La DHI ha presentato ricorso in Cassazione e nel frattempo aveva chiesto di sospendere gli effetti della sentenza, ma per i giudici amministrativi non ci sono i presupposti per accogliere tale istanza. Secondo il Consiglio di Stato prive di ogni riscontro le argomentazioni su circostanze di “eccezionale gravità ed urgenza” paventate dalla DHI per cui il monastero andrebbe in malora se venisse eseguito l'ordine di sgombero. 

«L’ottemperanza all’ordine di immediato sgombero dell’immobile di cui trattasi getterebbe letteralmente “sul lastrico” tutti coloro che – per conto della “DHI” – sono attualmente impegnati (in qualità di custodi, giardinieri, guide, ecc.) nelle attività di tutela e valorizzazione dell’immobile stesso: che si articola in più di 100 ambienti, distribuiti su oltre 83.000 metri quadri coperti; - che, d’altro canto, questi soggetti non potrebbero esser immediatamente sostituiti da personale dipendente dal MI.B.A.C.T. Ciò si ripercuoterà inevitabilmente sulle problematiche connesse alla sicurezza, alla conservazione e alla fruizione pubblica del bene demaniale».

Argomentazioni che secondo i giudici sono delle mere supposizioni, quindi inutili a giustificare la richiesta di sospensiva della sentenza.  Quindi, in attesa che si pronunci la Cassazione, l'associazione sovranista dovrà lasciare immediatamente la Certosa di Trisulti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA