Riapertura vicina, il sindaco: «Il Festival dei Conservatori si farà»

Riapertura vicina, il sindaco: «Il Festival dei Conservatori si farà»
di Aldo Simoni
2 Minuti di Lettura

Il Comune scalda i motori. E si prepara ad un’estate ricca di eventi.
Ma il coprifuoco? L’obbligo di rientrare a casa per le 22?
Il sindaco leghista è ottimista: «Tra una settimana il coprifuoco passerà alle 23, a fine mese alle 24. A giugno, ne sono convinto, sarà eliminato».
Nicola Ottaviani si lascia andare a previsioni avventate, ma, considerando che il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, è del Carroccio, ci si può credere.
E allora?
«Noi siamo pronti ad un’estate ricca di appuntamenti» aggiunge il sindaco Ottaviani. «Dai conservatori di tutta Italia ci stanno chiamando per avere informazioni sul Festival: ebbene, lo faremo. A luglio, come da tradizione. Il virus? Io ricordo che il caldo estivo rappresenta un grande freno alla diffusione, senza dimenticare che gran parte della popolazione, nel frattempo, sarà vaccinata».
GLI ALTRI APPUNTAMENTI
Inutile aggiungere che, se riparte il Festival dei Conservatori, seguiranno tutti gli appuntamenti estivi a partire del Teatro all’aperto.
«Francamente - precisa l’assessore al Centro Storico, Rossella Testa - io il programma già ce l’ho: sono 8 spettacoli tutti di primo piano con attori importanti. Le esperienze degli anni passati ci consentono di allestire un cartellone importante a prezzi contenuti».
LA NUOVA LOCATION
«Per la location - aggiunge Rossella Testa - utilizzeremo piazzale Vittorio Veneto (e non più Piazza Valchera) per motivi di spazio. Avvieremo le prenotazioni per 160 posti a sedere (opportunamente distanziati) più lasceremo altri 40 posti per gli ultimi arrivati o esigenze particolari».
Naturalmente, se queste sono le previsioni, a giugno partirà anche la “Terrazza del Belvedere” grazie al quale, tramite un bando, viene assegnato gratuitamente l’uso degli spazi pubblici chiusi al traffico assimilabili a dehors, ai titolari di bar, ristoranti e pizzerie del Centro storico.
Un’estate viva e intensa, dunque?
«Io sono fiduciosa - aggiunge l’assessore Rossella Testa - e lo dico alla luce delle ultime statistiche che ci dicono come, malgrado le restrizioni, nel Centro storico sono sorte ben 13 attività. Un record. Dall’ottico alla profumeria, per continuare con una pizzeria, un negozio di liquori, un centro estetico, una parrucchiera ... e persino una palestra. E proprio alla luce di questo straordinario risultato ho fatto girare (in collaborazione con la Pro Loco) un documentario in cui raccontiamo le storie di questi 13 commercianti. In settimana lo presenteremo e sarà quindi visibile su You Tube».

Lunedì 10 Maggio 2021, 02:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA