Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rally di Roma Capitale, la Ciociaria sarà la grande protagonista

Rally di Roma Capitale, la Ciociaria sarà la grande protagonista
di Alessandro Biagi
4 Minuti di Lettura
Lunedì 18 Luglio 2022, 13:55 - Ultimo aggiornamento: 14:03

Sarà ancora una volta il frusinate il cuore pulsante del Rally di Roma Capitale, manifestazione organizzata da Max Rendina e Motorsport Italia in programma dal 22 al 24 luglio, unico evento in Italia con la doppia validità sportiva sia per il FIA European Rally Championship che per il Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco. Partenza e prova spettacolo ci saranno a Roma, ma già dalla prima giornata la Ciociaria diventerà epicentro di quello che in Italia per importanza è l'evento secondo solo al Mondiale Rally che si corre in Sardegna. Fiuggi confermata sede del quartier generale, assistenza e direzione gara e prima giornata di gara sabato, tutta nel frusinate. Il percorso di questa decima edizione del rally laziale è stato in gran parte rivisto. Lo shakedown e la Qualifying Stage utilizzeranno il consueto tracciato allestito a Fumone, in programma il 22 luglio, prima della partenza da Roma confermata a Castel Sant'Angelo dalle ore 19.
Dopo il successo dello scorso anno a Caracalla, anche l'edizione 2022 aprirà l'agonismo con una prova spettacolo intorno al Colosseo. Proprio questa attesissima prova sarà uno dei tratti distintivi dell'evento, un prologo di grande impatto che avrà tutta l'attenzione mediatica concentrata sull'evento. Sabato 23 partenza da Fiuggi per la prima tappa, con sei prove speciali tutte in Ciociaria. Aprirà Roccasecca-Colle San Magno, la più corta della gara con 5.50km seguita dalla Santopadre-Fontana Liri di ben 29.08km, tratto cronometrato principe della prima giornata. Terza speciale la Guarcino-Altipiani di 11.85km. Ciascuna prova sarà ripetuta per due volte, con il riordino e l'assistenza a Fiuggi a metà giornata.

Domenica 24 altre sei speciali (tre per due passaggi) con la nuova Fiuggi di 6.45km in apertura e poi in chiusura come Power Stage, dato che nel nuovo regolamento Fia Erc è previsto come nel Wrc un tratto cronometrato per attribuire punti bonus. Le altre prove saranno la Affile-Bellegra di 7.34 chilometri e una lunghissima Cave-Subiaco di ben 32.50km, la prova speciale più lunga dell'intero campionato. L'arrivo, a Fiuggi, è in programma dalle ore 17. La città termale come detto sarà il fulcro sportivo con il paddock, suddiviso in più zone, le soste di fine giornata, le stanze direzionali e la sala stampa oltre alla sontuosa cerimonia di arrivo che, rispetto alle scorse edizioni, sarà organizzata al centro del paese. Un evento che polarizzerà l'attenzione del mondo motoristico sulla cittadina e sulle verdi zone della Ciociaria, con migliaia di ospiti stranieri e non, che arriveranno in zona per partecipare come protagonisti ed addetti ai lavori o solo per seguire l'evento. Ampissima anche la copertura media della manifestazione. Le coperture televisive e streaming dell'evento saranno garantite da Fia Erc+ All Live, la rivoluzionaria piattaforma on demand dove sarà possibile seguire in diretta tutte le prove speciali ed ogni momento del rally. A seguire la gara sarà poi ovviamente ACI Sport con i suoi servizi e approfondimenti su Aci Sport TV (Canale 228 SKY), oltre a Motorsport Italia TV, il nuovo canale web dedicato alle iniziative sportive del gruppo accessibile gratuitamente da www.motorsportitalia.tv e le principali tv nazionali. «Appoggio senza precedenti - sottolineano dall'organizzazione -, anche da parte de Il Messaggero, media partner del Rally di Roma Capitale 2022».
«Questa volta non riesco a nascondere l'emozione - ha detto l'organizzatore della manifestazione, Max Rendina, in occasione della presentazione tenutasi in settimana in Campidoglio -. Se ripenso a tutto il lavoro che abbiamo fatto in questi anni, essere arrivati alla decima edizione è sicuramente un risultato di grande prestigio e vogliamo onorarlo al meglio. Devo ringraziare tutte le istituzioni che ci supportano per questa edizione che definirei storica e tutto il mio team, 1100 persone che lavorano e lavoreranno per la gara. Abbiamo realizzato uno sforzo importante per confermare Roma quale fulcro della giornata di apertura e vi posso assicurare che la prova spettacolo al Colosseo sarà qualcosa di grandioso, di irripetibile, di magico» ha concluso Rendina che, per poter dare sostanza tecnica alla manifestazione, al di là della spettacolare kermesse al Colosseo, ha abbracciato ancora una volta le strade e la passione della Ciociaria.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA