Pitbull semina il panico all'interno di un negozio a Veroli, la commerciante: «Salva per miracolo»

Pitbull semina il panico all'interno di un negozio a Veroli, la commerciante: «Salva per miracolo»
di Maurizio Patrizi
3 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Marzo 2022, 09:55 - Ultimo aggiornamento: 26 Marzo, 10:17

Una femmina di pitbull entra in un negozio e rischia di fare una carneficina. A salvare una commerciante dall'animale inferocito che l'aveva costretta a ripiegare dietro il bancone, è stato il provvidenziale arrivo di un vicino richiamato dalle urla terrorizzate della donna. La Polizia locale ha fatto scattare le ricerche del cane e del padrone. Quest'ultimo rischia una denuncia.

Attimi di terrore ieri verso le 10.30, lungo viale Giglio a Veroli, per Tiziana Marcoccia, la signora che gestisce Bimbi Chic, un negozio di abbigliamento da zero a 16 anni.

IL RACCONTO

È lei stessa a raccontare quanto accaduto: «Me ne stavo tranquilla nel mio locale e, dato che era una bella giornata, ho lasciato la porta aperta anche perché, da qualche minuto, era andata via una signora con due bambini. A un tratto mi sono ritrovata un Pitbull davanti al bancone. Era un femmina, di colore marrone e senza collare. Si è messa con le zampe anteriori in posizione di attacco e ringhiava in modo sempre più insistente. In un primo istante sono rimasta impietrita, ho temuto di avere un collasso e di essere sbranata. Poi mi sono fatta coraggio e ho cominciato a gridare. Nel frattempo, a piccoli passi, ho cercato di spostarmi di qualche centimetro per fare in modo che qualcuno dall'esterno potesse vedermi e correre in mio aiuto. La cagna, però, era davanti a me e appena ho provato a muovermi è diventata ancora più aggressiva. Sono stati secondi interminabili durante i quali già mi vedevo azzannata. Fortunatamente è arrivato un altro commerciante mio dirimpettaio. Ha sbraitato verso l'animale inferocito e gli ha sferrato un calcio, riuscendo così a fargli distogliere l'attenzione da me».

IL SOCCORRITORE

«L'ho fatto per distrarlo» ha commentato il soccorritore il cui provvidenziale intervento ha evitato il peggio. Il Pitbull, infatti, si è diretto verso l'uomo che è però riuscito a guadagnare la fuga perché si trovava davanti alla porta. Il cane invece ha proseguito lungo viale Giglio, verso il supermercato, per poi dileguarsi. Nel frattempo, davanti a Bimbi Chic, si erano radunati tutti gli altri commercianti ed era arrivata anche una pattuglia della Polizia locale con il comandante Massimo Belli. Dopo aver tranquillizzato la signora gli agenti hanno cercato il Pitbull in largo e in lungo ma era come svanito nel nulla.

«Dieci minuti prima nel negozio c'erano una signora con due bambini racconta ancora Tiziana e in genere è frequentato anche da bambini piccoli e donne in attesa. Avrebbe potuto accadere qualcosa di molto più grave. Ecco perché ringrazio chi mi ha soccorso, tutti i negozianti arrivati in aiuto e la Polizia locale». Intanto gli agenti continuano le ricerche del cane pericoloso.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA