Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Picchia la moglie con la figlia in braccio, arrestato un camionista di Ferentino

Picchia la moglie con la figlia in braccio, arrestato un camionista di Ferentino
di Marina Mingarelli
3 Minuti di Lettura
Martedì 19 Luglio 2022, 07:36

Botte alla moglie mentre teneva in braccio la figlioletta di quattro anni, camionista ferentinate di 50anni arrestato dai carabinieri. La vicenda risale a sabato scorso quando l'uomo, separato dalla coniuge (una casalinga molto più giovane di lui) a causa dei suoi comportamenti violenti, si è presentato nella sua abitazione in evidente stato di ebbrezza alcolica pretendendo che la ex gli consegnasse le chiavi della vettura.

Una richiesta alla quale la donna si è fermamente opposta in quanto l'auto, di sua proprietà le serve per spostarsi. Con due bambini piccoli, gli aveva detto, non poteva assolutamente rinchiudersi dentro casa senza nemmeno muoversi per andare a fare la spesa. Per tutta risposta però l'uomo ha cominciato a picchiarla. Il tutto sotto gli occhi della bambina che piangeva terrorizzata. A quel punto la donna ha allertato i carabinieri della locale stazione, i quali hanno arrestato il camionista.

Successivamente l'uomo è stato posto ai domiciliari. Nei prossimi giorni si terrà la convalida dell'arresto. Non era la prima volta che la signora a causa di comportamenti aggressivi e violenti faceva scattare la denuncia nei confronti del marito. E proprio a seguito di tali comportamenti alla fine aveva deciso di separarsi. Ma pur non potendo più stare nella casa coniugale l'uomo continuava a presentarsi in quell'appartamento facendola sentire una pessima madre, che addirittura aveva tolto i figli ad un padre.

La donna però che si è rivolta all'avvocato Antonio Ceccani per essere rappresentata nelle opportune sedi, avrebbe riferito al legale di essere stata costretta a rivolgersi alle forze dell'ordine perché il marito si era trasformato in una furia scatenata, Da qui è scattata la denuncia. Ai carabinieri che per primi sono accorsi sul posto per proteggerla, ha raccontato che il primogenito di 11 anni, piange e si dispera soltanto alla vista del genitore. A suo dire non si è nemmeno fatto scrupolo di metterle le mani addosso mentre teneva la bambina in braccio. Ben consapevole del fatto che la moglie dipende da lui dal punto di vista economico, avrebbe continuato a vessarla ed a trattarla male. Adesso la casalinga teme ritorsioni anche da parte della famiglia del suo ex che l'ha accusata di aver fatto arrestare il marito.

L'ARRESTO PER DROGA

Intanto nel pomeriggio di ieri sempre i carabinieri di Ferentino hanno proceduto ad un altro arresto. Nei guai un 32enne del posto che deve rispondere di detenzione ai fini si spaccio di sostanza stupefacente. L'uomo, fermato nel corso di un controllo, è stato trovato in possesso di 12 grammi di cocaina e già suddivisa in dosi e, quindi, pronta per lo spaccio nonché di un bilancino di precisione ed una modica somma di denaro contante, ritenuta il provento della sua attività illecita. L'uomo è stato sottoposto a giudizio direttissimo. Il giudice del tribunale di Frosinone ha applicato la misura dell'obbligo di presentazione giornaliera alla polizia giudiziaria.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA