Vaccinazioni in provincia di Frosinone: nuovo hub nello stabilimento Fca

Vaccinazioni in provincia di Frosinone: nuovo hub nello stabilimento Fca
di Vincenzo Caramadre
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Maggio 2021, 02:30 - Ultimo aggiornamento: 09:15

Vaccini, si parte con l’Hub all’interno dello stabilimento Fca-Stellantis di Piedimonte San Germano. Il centro vaccinale sarà allestito nel centro sportivo aziendale e dal 24 maggio verranno inoculate le prime dosi. Per il momento il nuovo Hub sarà destinato al territorio; vi confluiranno, quindi, i cittadini prenotati secondo le indicazioni dettate dalla piattaforma regionale indicizzate per età. 

«Per questo hub, a breve, sarà disponibile la prenotazione tramite piattaforma regionale», ha spiegato il consigliere della Regione Lazio Mauro Buschini. Lo stesso Hub sarà il punto di somministrazione per i dipendenti Stellantis-Fca. Proprio i dipendenti il 29 aprile scorso hanno ricevuto una mail aziendale per avere un quadro di massima relativo alle adesioni alla campagna di vaccinazione. A dare il consenso al vaccino in fabbrica sono stati 1500 dipendenti. Nei prossimi giorni, quindi, ci saranno istruzioni per le prenotazioni destinate a dipendenti Stellantis-Fca. 

«Al momento- ha dichiarato Mirko Marsella della Cisl- l’Hub sarà destinato al territorio, non appena si partirà con la campagna di vaccinazione aziendale vi confluiranno anche i dipendenti che, dopo aver dato la pre-adesione, si prenoteranno».

Nel frattempo ieri sono state definite le modalità di accesso per l’open day del prossimo week and (22 e 23 maggio), riservato ancora una volta ai 40enni ai quali verranno inoculate le dosi AstraZeneca. La prenotazione sarà possibile eseguirla collegandosi all’indirizzo: www.ufirst.com. 

I NUMERI

Sul fronte dei contagi ieri ci sono stati 25 nuovi casi su 1043 tamponi molecolari eseguiti nella giornata di lunedì. Maglia nera dei contagi nella giornata di ieri è andata a Sora e Anagni con 4 casi, 3 a Pignataro Interamna, 2 a San Giovanni Incarico e Boville Ernica, 1 caso ad Aquino, Alatri, Arnara Cassino, Frosinone, Castro dei Volsci, Ripi, Piedimonte San Germano, Roccasecca e Torre Cajetani. 
I negativizzati sono stati 75. C’è stato anche un decesso, si tratta di una donna di 85anni di Alvito. 
I contagi da Covid-19 in Ciociaria sono al minimo storico, gli effetti della vaccinazione cominciano ad essere tangibili. Reali. 

GLI EFFETTI

Ora la preoccupazione è legata agli effetti psicologici del post virus. Il servizio di Psicologia dell’Asl di Frosinone si è attivato per le consulenze telefoniche per i cittadini, interventi terapeutici online, supporto psicologico per familiari di pazienti in Terapia Intensiva e gruppi di condivisione per il sostegno al personale sanitario. Molte le segnalazioni arrivate dai reparti Covid per il supporto psicologico di parenti di pazienti deceduti. 

«C’è un grande bisogno di assistenza, da quando abbiamo attivato il servizio sono oltre 50 le persone che si sono rivolte a noi e molte di loro hanno chiesto un supporto individuale» ha spiegato il dottor Maciocia, che lavora in team con la dottoressa Patrizia Monti. 

«Nella prima ondata abbiamo vissuto un dramma collettivo, c’era molta partecipazione da parte delle persone, molta solidarietà – spiega lo psicoterapeuta - nella seconda ondata, quando è aumentato il numero di cluster familiari, il dramma è diventato familiare: è aumentato il senso di solitudine, della paura e addirittura della negazione». Sono previsti incontri telefonici di 20-30 minuti al massimo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA