Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Parroco fa ascoltare la canzone di Cristicchi durante la messa IL VIDEO

Parroco fa ascoltare la canzone di Cristicchi durante la messa IL VIDEO
di Elena Pittiglio
2 Minuti di Lettura
Martedì 19 Febbraio 2019, 15:06 - Ultimo aggiornamento: 17:41
Ha prima tenuto l’omelia e, poi, fatto ascoltare la canzone “Abbi cura di te” presentata da Simone Cristicchi all’ultimo festival di Sanremo. La sorpresa è avvenuta nella chiesa di San Giovanni a Cassino, dove il giovane parroco don Giovanni De Ciantis domenica mattina, durante la celebrazione delle ore 11, ha spiegato la Liturgia della parola cercando di interiorizzarla e concretizzarla ulteriormente con le parole della canzone “Abbi cura di me” di Simone Cristicchi.

IL VIDEO

«I testi proclamati nella Liturgia - ha sottolineato il parroco - offrono l’immagine della vita come miracolo fra le asprezze. Le domande che ha rivolto all’assemblea di fedeli presenti: dove si fonda la nostra speranza? Dove vogliamo piantare le nostre radici ? In noi stessi? Andando così ad inaridire il cuore “come un tamarisco nella steppa».

Oppure in Dio? Mettendo le radici vicino ad un corso d’acqua come un albero che non smetterà di portare frutto. La nostra felicità o infelicità dipende da questa scelta.

«Chiudiamo gli occhi, rallentiamo i ritmi, cerchiamo di ascoltare la parola di Dio e il nostro cuore, spesso soffocato dal ritmo frenetico della vita quotidiana. Bisogna tornare alle piccole cose, a quelle semplici, come i fiori tra l’asfalto. La vita – ha affermato ancora il parroco - è “il fiore tra l’asfalto”: resiste alla durezza del manto stradale e vi spacca feritoie, germogliando sulla superficie. Così, le ferite della nostra vita sono inaspettatamente trasformate da essa in occasioni di crescita, di dono di vita».

A conclusione delle celebrazione don Giovanni ha fatto ascoltare e consegnato a tutta la comunità parrocchiale il successo di Cristicchi “Abbi cura di te”, una canzone dal significato profondo, «perché delle volte - ha concluso - ci sono delle musiche che parlano di Dio senza nominarlo».

Il video pubblicato sui social ha registrato un gran numero di visualizzazioni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA