Sosta libera all'ombra della cattedrale, continua lo scempio nella piazza dei papi di Anagni

Sosta libera all'ombra della cattedrale, continua lo scempio nella piazza dei papi di Anagni
di Paolo Carnevale
3 Minuti di Lettura
Lunedì 23 Maggio 2022, 09:31 - Ultimo aggiornamento: 14:45

Una delle piazze più belle della provincia di Frosinone ridotta ad un parcheggio per cittadini e i turisti. La piazza in questione è piazza Innocenzo III di Anagni, situata a pochi metri dalla cattedrale di Santa Maria. Un gioiello del centro storico della città dei papi. Che però nel fine settimana, ma non solo, si trasforma in un vero e proprio parcheggio, con le auto sistemate in doppia fila per permettere ai cittadini di andare a mangiare nei locali del centro. Uno sfregio che ha provocato le critiche di chi ha parlato di un vero e proprio «scempio». Che i parcheggi siano un problema ad Anagni è ormai una questione antica, ma che questo però debba portare ad utilizzare le piazze come area per la sosta è ovviamente meno legittimo. Il tema era stato sollevato già alcuni anni fa.

Quando il sindaco Daniele Natalia aveva deciso, per un certo periodo, di ricavare in Piazza Innocenzo III una decina di parcheggi per permettere alle persone di arrivare più rapidamente presso i locali dell'ex ospedale. Poi i parcheggi erano stati eliminati. Ma le polemiche sono tornate quando, con il ritorno della bella stagione, la gente ha ripreso a parcheggiare in centro storico. La piazza si trova l'esterno della Ztl e nei weekend è isola pedonale ma fino alle 19.

«Servono controlli ed azioni concrete, vedere la piazza piena di macchine è assurdo» ha detto il consigliere comunale di minoranza Valeriano Tasca, esponente di minoranza.
A criticare questa cattiva abitudine ora è anche il consigliere comunale e provinciale di Fratelli d'Italia Riccardo Ambrosetti: «È un problema di buon senso e di educazione - ha detto l'esponente della maggioranza anagnina -. La gente non capisce che quella non è una semplice piazza, ma un vero monumento. Mi auguro che possa esserci una presa di coscienza da parte dei cittadini».

La situazione del parcheggio in piazza Innocenzo III è ancora più incomprensibile tenendo conto che nei giorni scorsi il sindaco di Anagni, con un'ordinanza, ha finalmente riaperto una parte del parcheggio San Giorgetto, il più grande della città, a poche decine di metri dal centro storico anagnino. Il parcheggio era rimasto parzialmente chiuso dal 2018, dopo che alcuni cittadini avevano segnalato una serie di criticità. Erano quindi arrivati i vigili del fuoco, che avevano chiuso il parcheggio. Il sindaco aveva poi previsto una serie di lavori di messa in sicurezza della struttura. Che hanno consentito, proprio nei giorni scorsi, la parziale riapertura della parte bassa del parcheggio multipiano. «Riapriremo i due piani completamente ristrutturati e chiuderemo i primi due per poterli ristrutturare», ha spiegato il sindaco.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA