WILLY MONTEIRO

Paliano, il vescovo di Palestrina invita i giovani a seguire l'esempio di Willy Monteiro Duarte

Mercoledì 2 Dicembre 2020 di Annalisa Maggi
Il murale di Ozmo a Paliano

Il vescovo di Palestrina ricorda Willy Monteiro Duarte. Lunedì scorso, a Paliano, in occasione della festa patronale di Sant’Andrea Apostolo, al termine della celebrazione eucaristica da lui presieduta nella Collegiata dedicata al santo, il vescovo della Diocesi di Palestrina, Monsignor Mauro Parmeggiani, ha ricordato Willy Monteiro Duarte, il 21enne pestato a morte a Colleferro da un branco di coetanei il 6 settembre scorso. Nelle parole del pastore prenestino l’elogio della compostezza e della dignità con le quali la comunità palianese ha vissuto il grande dolore.

Il presule, inoltre, ha esortato la cittadinanza a continuare con discrezione nelle manifestazioni di affetto e di vicinanza verso la famiglia e, infine, ha spronato i giovani presenti al rito a ispirarsi al gesto di generosità di Willy che, mosso da uno slancio di amicizia, non ha esitato a intervenire in soccorso di un amico in difficoltà. Alla fine della Messa, il vescovo ha voluto incontrare in forma privata la mamma di Willy per consolarla in vista anche delle prossime festività natalizie.

A Paliano, intanto, proseguono le iniziative nel ricordo di Willy. L’amministrazione comunale per il periodo natalizio ha pensato di illuminare il murale realizzato dall’artista Ozmo in Largo Aldo Moro e caduti di Via Fani che riproduce il volto sorridente di Willy.

Lo scopo è dare ancora maggiore risalto a uno spazio del centro storico ormai legato a doppio filo alla memoria del 21enne insignito della Medaglia d’oro al valore civile dal Presidente della Repubblica. Sabato scorso, inoltre, si è svolta presso la sede Avis “Ugo Fioramonti” la consueta donazione di sangue, ma questa volta l’attività, già di per sé meritoria, si è arricchita con la dedica della giornata a Willy Monteiro Duarte. L’iniziativa è stata ideata dal Consiglio dei Giovani insieme all’Avis e al consigliere con delega alle politiche giovanili Serena Montesanti. Grazie a 25 donatori, tutti  giovanissimi, sono state raccolte 23 sacche di sangue.

«Da una lettera di una nostra concittadina scritta a pochi giorni dalla morte di Willy – ha dichiarato il consigliere Montesanti – è nata la mia proposta rivolta ai ragazzi del consiglio dei giovani e all'Avis di Paliano di organizzare questa giornata per coinvolgere i giovani nella donazione del sangue. Donare è un gesto d'amore gratuito verso il prossimo, è un frutto che ci ha lasciato Willy, un'eredità che stiamo abbracciando oggi e ogni volta che guarderemo al prossimo con amore. Ci tengo a ringraziare tutti i ragazzi che hanno preso parte alla donazione – sottolinea Montesanti - il consiglio dei giovani che con serietà si è impegnato in questa iniziativa e un grazie alla bellissima famiglia dell'Avis, realtà preziosa per il nostro territorio che ci ha accolti a braccia aperte».

Ultimo aggiornamento: 22:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA