Notte brava dei ladri, rubano un suv a Ceccano e poi tentano il colpo in tre banche

Notte brava dei ladri, rubano un suv a Ceccano e poi tentano il colpo in tre banche
di Maurizio Patrizi
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 16 Novembre 2022, 07:44 - Ultimo aggiornamento: 14:01

Rubano un suv a Ceccano e tentano tre colpi notturni in altrettante banche a Ripi, Boville Ernica e Strangolagalli. Nel primo caso riescono a portare via circa 20mila euro. Indagini a tutto campo da parte dei carabinieri che stanno anche vagliando le riprese video dei sistemi di sorveglianza. Una notte brava, quella fra ieri e lunedì, che una banda di malviventi ha trascorso scorrazzando fra vari istituti di credito della provincia. Almeno quattro i ladri che si sono messi all'opera dopo la mezzanotte, non prima di aver trafugato una Peugeot 3008 di proprietà di un operaio. E sarebbe proprio quell'auto l'elemento distintivo che lascia pensare a un'unica banda responsabile di tutti i tentativi di furto.

Il primo colpo è stato messo a segno verso le 2 ai danni della filiale di Ripi della Banca popolare del Frusinate, l'istituto di credito che si trova lungo la via Casilina di fronte al Bar Meringo. Incuranti dei sistemi di allarme e dell'eventuale passaggio di altre automobili, con i volti travisati dai passamontagna, i banditi hanno parcheggiato il suv davanti all'ingresso principale. Con un arnese da scasso hanno forzato la porta, hanno raggiunto l'interno e sono riusciti a mettere le mani su una delle due casseforti, quella più piccola, portando via circa 20 mila euro.

Per nulla intimoriti da possibili eventuali ricerche in corso e, probabilmente servendosi di stradine di collegamento interne, i quattro hanno raggiunto la filiale di Boville Ernica della Banca Intesa in via Sant'Angelo, al confine con Veroli, adiacente al Bar Emanuela. Si sono messi all'opera verso le 3, a circa un'ora dal primo colpo. Anche in questo caso hanno posizionato il suv davanti all'ingresso principale, quasi certamente per non essere visti dalla vicina strada provinciale Sant'Angelo-Strangolagalli. Con una leva hanno forzato la porta esterna ma una volta arrivati dentro non hanno potuto fare altro che andare via con le mani in mano. Quella filiale, infatti, da diversi mesi ormai non ha più le casse. L'unico modo per avere denaro contante è quello di prelevarlo dallo sportello bancomat. La famiglia che abita al primo piano, subito sopra la banca e il bar, non si è accorta di nulla perché a quell'ora della notte tutti dormivano. Ieri mattina i carabinieri, giunti sul posto per un ulteriore sopralluogo e per acquisire le riprese video delle telecamere, hanno trovato una parte del paraurti che, nel trambusto, deve essersi staccato dal suv: è stata la conferma che si trattava di una Peugeot di colore bianco.

Nonostante il bottino del primo colpo e il secondo finito a mani vuote, la notte per la banda non era ancora finita. Probabilmente percorrendo la provinciale che attraversa tutta la parte bassa di Boville Ernica, hanno raggiunto il confinante comune di Strangolagalli dove, verso le 4, hanno assaltato anche la filiale della Banca popolare Emilia-Romagna in pieno centro, a poche centinaia di metri dal Municipio. Hanno forzato prima la porta esterna e poi quella intermedia munita di maniglione antipanico ma, nel frattempo, era già entrato in funzione il sistema di allarme che ha costretto i balordi a fuggire senza bottino. Non sono riusciti ad accedere alle casseforti. In tutti e tre i casi sono intervenuti i carabinieri che hanno provveduto ad effettuare i rilievi e ad acquisire i video della sorveglianza ed altri elementi utili all'individuazione dei malviventi. È scattata anche la ricerca dell'automobile.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA