Scontro in galleria, motociclista di Anagni perde la vita a Bolzano

Scontro in galleria, motociclista di Anagni perde la vita a Bolzano
di Paolo Carnevale
2 Minuti di Lettura
Martedì 28 Settembre 2021, 09:21

Un motociclista anagnino di 47 anni, Samuele Ciprani, da anni residente a Bronzolo, nel Trentino Alto Adige, è morto domenica sera in un tremendo incidente stradale che si è verificato all'interno di una galleria stradale nella zona di Laives, nella provincia autonoma di Bolzano. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo si sarebbe scontrato con una Fiat 500 che stava transitando nella galleria, ovviamente in direzione opposta. L'urto è stato tremendo; il centauro ha riportato ferite gravissime che non gli hanno lasciato scampo.

Gli uomini del 118, subito giunti sul posto insieme alla polizia ed ai vigili del fuoco, hanno cercato da subito di prestare soccorso all'uomo trasportandolo presso l'ospedale di San Maurizio a Bolzano, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare. La notizia della morte di Samuele si è diffusa ieri mattina nella città dei papi ed ha lasciato subito tanta gente sconvolta.

Quella del trasferimento dell'anagnino Samuele Ciprani in Trentino è una storia legata al lavoro. L'uomo per tanti anni aveva infatti lavorato nella città ciociara all'interno di un consorzio che si occupava di manutenzione di impianti nella parte bassa della città. Poi, diversi anni fa, l'azienda in cui Samuele stava lavorando aveva delocalizzato la propria attività e si era trasferita nella zona di Bolzano.

Questo aveva provocato il successivo trasferimento a Bolzano, oltre che di Samuele, anche di altri cittadini di Anagni. Nonostante tutto però, Samuele aveva comunque mantenuto legami con la propria città di origine, dove tornava con una certa regolarità. Anche perché aveva lasciato nella città, oltre ai genitori, anche un fratello cuoco ed una sorella infermiera.

«Un ragazzo bravissimo, veramente una gran persona che ricordiamo con affetto; quando l'abbiamo saputo stamattina siamo rimasti senza parole», ha detto ieri mattina un suo amico.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA