Moschea a Frosinone: il progetto c'è, l'ultima parola al Comune

Moschea a Frosinone: il progetto c'è, l'ultima parola al Comune
di Gianpaolo Russo
3 Minuti di Lettura
Giovedì 21 Novembre 2019, 17:38

Continua il giallo della moschea a Frosinone. Dopo le tante polemiche iniziali, inerenti la realizzazione della moschea in viale America Latina, l'amministrazione Ottaviani, prima dell'estate, aveva chiuso la querelle affermando a più riprese che «non essendoci alcun progetto definitivo e non avendo ultimato alcun iter burocratico, la pratica relativa alla costruzione della moschea non era all'ordine del giorno dell'attività amministrativa e politica».

Il segretario comunale Angelo Scimè conferma: «La pratica non è mai stata discussa in giunta».
Ora, però, il consigliere comunale Marco Ferrara svela alcuni dettagli che fanno comprendere come l'iter sia tutt'altro che in alto mare come si voleva far credere. «Ho avuto notizia dichiara il capogruppo della Lista per Frosinone - che il 24 giugno è stata richiesta da parte dell'Associazione culturale islamica Ettuba Onlus al sindaco e al settore pianificazione territoriale l'approvazione del progetto definitivo per la realizzazione della Moschea di Frosinone e del Lazio Meridionale in via America Latina con protocollo n. 33616».

Una notizia che non è mai trapelata dalle stanze di via Fabi. Il consigliere, un mese fa, chiese l'accesso agli atti per far chiarezza su questa pratica ma non ricevendo risposta ha chiesto lumi al presidente del consiglio Adriano Piacentini. «A quel punto mi ha inviato a mezzo messaggio what's up una fotografia della prima pagina della richiesta di approvazione del progetto definitivo. Ho così scoperto che mancano all'appello molte copie di elaborati grafici, della relazione geologica-geotecnica ed altro. Nel momento in cui non vengono consegnati questi documenti - precisa Marco Ferrara - non si manca solo di rispetto a me, ma si manca di rispetto alle migliaia di cittadini che hanno sottoscritto la raccolta firme per dire no alla Moschea e che oggi vogliono sapere che cosa prevede il progetto».

Il consigliere quindi attacca: «Ricordo quando, alcuni mesi or sono, fu affermato pubblicamente da qualcuno, che tale progetto non esisteva. Adesso nessuno potrà mai dire che non esiste, la teoria negazionista cade rovinosamente da oggi in poi. E' giusto che la cittadinanza sia informata e che possa visionare il progetto di questa Moschea a via America Latina, che viene definito definitivo. Più volte ho sottolineato che via America Latina è un luogo inadatto per costruire una Moschea e colgo l'occasione per ribadire fortemente il mio no. Qualora non dovessi ricevere la documentazione che ho richiesto ufficialmente più di un mese fa, mi vedrò costretto a denunciare questa omissione di atti di ufficio all'autorità giudiziaria».

Nelle settimane precedenti inoltre era girata voce della possibilità di realizzare la moschea in altre zone della città: «Non mi risulta conclude Ferrara - che ad oggi siano stati presentati altri progetti di costruzione alternative a viale America Latina».

Sul piede di guerra anche Fratelli D'Italia da sempre contraria a questo progetto: «Abbiamo raccolto dichiara Giuseppe Vittigli del direttivo di Fdi Frosinone - oltre 3100 firme, ma visto che ancora non si mette la parola fine a questo progetto annunciamo che continueremo anche nei prossimi giorni a raccogliere le firme dei cittadini. Un fermo no alla costruzione di un luogo di culto di tale grandezza e capienza in una zona residenziale priva di servizi essenziali come i parcheggi ma anche in qualsiasi altra zona». Sabato pomeriggio in via Moro, dalle 16 alle 20, Fdi avvierà un'altra raccolta di firme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA