Scivola sull'erba bagnata e cade in un costone, così è morto Luigi Verrelli di Castelliri

Scivola sull'erba bagnata e cade in un costone, così è morto Luigi Verrelli di Castelliri
di Giampiero Pizzuti
3 Minuti di Lettura
Giovedì 20 Maggio 2021, 08:47

Caduta fatale sul suo terreno nel primo pomeriggio di ieri per Luigi Verrelli, 73 anni, di Castelliri. Il corpo è stato trovato sul terreno di fronte alla sua abitazione da sua moglie in località Castagneto, la strada che sale da via Romana Selva dopo il bivio con il cimitero della città. Una delle proprietà che costeggiano la strada, che sbuca sul bosco di Castelliri e in territorio di Isola del Liri, era di proprietà dell'ex operaio Luigi Verrelli sia a destra, che a sinistra della strada. E proprio di fronte l'abitazione si è consumata la tragedia, su un prato verde in mezzo ai suoi ulivi.

Pare che l'uomo sia scivolato sull'erba bagnata sotto un costone dove c'era del filo spinato. Il fatto si sarebbe consumato poco dopo le 13. Sua moglie non vedendolo rincasare per pranzo e dopo averlo ripetutamente chiamato è andata a cercarlo. Ha attraversato la strada, ma non ha ricevuto alcuna risposta. Poco dopo, però, l'amara scoperta. Le sue urla hanno squarciato il silenzio della contrada e nel giro di una decina di minuti i lampeggianti di ambulanza e carabinieri hanno cambiato lo scenario di un tranquillo pomeriggio di maggio. Sul posto i sanitari del 118 ed i carabinieri della stazione di Isola del Liri, che hanno effettuato tutti i rilievi di rito.

Una famiglia ben voluta e rispettata quella di Luigi, che a Castelliri conoscono tutti. Impossibile non averlo incontrato almeno una volta con la sua sedia elettrica che utilizzava come fedele compagna da sempre per girovagare in lungo ed in largo in paese. Era rimasto vittima di un grave incidente sul lavoro anni fa a Roma. Da quel giorno la sua vita era cambiata, la sua disabilità ne aveva rafforzato la fede, dopo lo sconforto.

«Esprimiamo cordoglio e vicinanza ai familiari della vittima - commenta il sindaco di Castelliri Fabio Abballe - Ben voluto da tutti soprattutto per avere una famiglia modello. La figlia è stata per anni consigliera comunale, non nella mia giunta, ma in quelle passate qui a Castelliri».

Il parroco della città don Giuseppe Basile: «Una bella famiglia un uomo di fede, mi dispiace molto. Un amico di tutti che portava sempre un sorriso e speranza. Sono stato sul posto tutto il pomeriggio, la famiglia è distrutta dal dolore».

Ieri mattina Luigi Verrelli aveva postato sul suo profilo facebook: «In ogni nuovo giorno, ringrazio Dio per il meraviglioso dono della Vita. Buongiorno».

I funerali si terranno oggi alle 15 nella chiesa Santa Croce.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA