CORONAVIRUS

Il liceo scientifico "Severi" di Frosinone anticipa la riapertura: tutti in classe il 7 settembre

Mercoledì 12 Agosto 2020 di Gianpaolo Russo
Sorpresa per gli studenti del Liceo Scientifico “Francesco Severi” di Frosinone: per loro la scuola non ricomincerà lunedì 14 settembre così come da disposizioni del ministero della Pubblica Istruzione, ma una settimana prima, lunedì 7. Nonostante il Covid 19 e tutte le complicanze organizzative scaturite dai banchi mono posto da acquistare sino agli spazi da garantire per il distanziamento sociale, la dirigente Antonia Carlini ha comunicato a genitori, studenti e corpo docente, la decisione di anticipare l’ingresso in aula. «Abbiamo ritenuto necessario – è riportato nella missiva inviata agli interessati - dedicare un percorso iniziale all’analisi delle situazioni di partenza individuali così da adottare interventi mirati al richiamo dei prerequisiti di ingresso fondamentali».

Sul come verranno svolte le lezioni però ancora non è dato sapere: «Le modalità di svolgimento delle lezioni in presenza, o parte in presenza e parte a distanza, saranno comunicate successivamente poiché sono tuttora in corso valutazioni sull’ampliamento delle aule da parte dell’amministrazione provinciale».
Scartata l’ipotesi dell’ex Provveditorato agli Studi di via Verdi, nove aule dello Scientifico saranno collocate nell’ex Brunelleschi di Ragioneria. 

Intanto continuano i lavori in quasi tutti i plessi scolastici della provincia di Frosinone. Lavori in corso per l’abbattimento di alcuni muri e l’inserimento di tramezzature in cartongesso per consentire spazi più ampi e distanziamento sociale in vari istituti come i tecnici Bracaglia, Itis e Angeloni di Frosinone, all’Alberghiero di Fiuggi, al liceo Margherita di Anagni, al Chimico di Alatri dove alcune classi saranno dirottate in una palazzina a fianco. A Sora un’ottantina Liceo Scientifico ex Baronio di Ragioneria, cinque classi del liceo classico Martino Filetico di Ferentino saranno collocate in un edificio vicino. 

«Per il 14 settembre contiamo di risolvere – spiega Alessandra Sardellitti delegata provinciale alla Pubblica Istruzione – queste problematiche. La prima fornitura di banchi (circa 2000 su 4000 totali) è prevista per il 9 settembre. L’ultimo tassello sarà quello del trasporto pubblico: secondo le disposizioni sui bus potrà salire il 50% della capienza totale pertanto dovremmo organizzarci con il Cotral per il raddoppio delle corse. L’amministrazione provinciale, ma anche gli enti locali, stanno impegnando tutte le forze in campo per consentire alle scuole di ogni grado di essere pronte per il nuovo anno scolastico».

Sempre in tema scolastico, la decisione di trovare spazi esterni alle scuole per le materne, elementari o medie di Frosinone si sta scontrando con la necessità di adeguare le sedi prescelte (dalla Camera di Commercio per la materna della De Luca, sino al centro sociale di Corso Lazio per la materna di via Verdi). Spazi da adeguare, impianti di riscaldamento da mettere a punto, con costi che al momento l’amministrazione di Frosinone ancora non possiede nonostante le promesse del Governo di stanziare i fondi per fronteggiare l’emergenza spazi nelle scuole a fronte delle misure anti-covid 19 da adottare. 

Infine, da quest’anno Frosinone avrà un plesso in più: si tratta della scuola materna di Colle Cannuccio ristrutturata in primavera ed ora pronta ad ospitare una cinquantina di nuovi alunni. A settembre l’inaugurazione della nuova scuola.
  Ultimo aggiornamento: 18:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA