Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Marzi: «Buon lavoro al sindaco, ora opposizione costruttiva»

Marzi: «Buon lavoro al sindaco, ora opposizione costruttiva»
4 Minuti di Lettura
Martedì 28 Giugno 2022, 10:08 - Ultimo aggiornamento: 17:46


«Voglio rivolgere un caloroso ringraziamento ai tantissimi cittadini che hanno premiato la nostra proposta. È stata una bellissima esperienza, che mi ha messo in contatto con tanti giovani interessati all’amministrazione della città. Dobbiamo puntare su di loro per costruire tempestivamente una ipotesi nuova. Le grandi difficoltà di questa tornata elettorale erano ben conosciute, per questo ritengo che il percorso sia stato assolutamente proficuo. Grazie a chi ci ha sostenuto e a chi ha speso straordinarie energie credendo nel nostro progetto». Sono le parole del giorno dopo di Domenico Marzi, candidato sindaco del “campo largo”, battuto la sera di domenica. «Approfitto per rinnovare gli auguri di buon lavoro a Riccardo Mastrangeli, Frosinone ha bisogno di uno scatto decisivo. Faremo una opposizione costruttiva laddove dovesse palesarsi un’amministrazione operativa e non conflittuale, a difesa degli interessi di tutti i cittadini. Da una prima analisi, il mio accorato invito ad avere più attenzione e maggiore sensibilità nei confronti degli abitanti del centro storico, oltre che di tutti i quadranti di Frosinone. È necessario lavorare per una città con meno traffico e più tutela degli spazi verdi, che sia attenta all’ambiente e al sociale, che si occupi dei giovani dando loro possibilità di costruire il futuro nella nostra città. L’auspicio è che Frosinone colga davvero le straordinarie opportunità di questa fase, per crescere ed essere protagonista».

LE REAZIONI
Per Francesco De Angelis, leader del Pd: «Non possiamo rimproverarci nulla, abbiamo dato vita ad un progetto che guarda al futuro e gettato le basi per consolidare una larga e forte coalizione, democratica e progressista. Solo due mesi fa nessuno ci credeva, ma siamo arrivati al ballottaggio e siamo rimasti in partita al secondo turno, recuperando oltre cinque punti percentuali e facendo un grande passo in avanti rispetto alle amministrative di cinque anni fa. Abbiamo ricreato una speranza in pochissimo tempo, grazie ai tantissimi cittadini che ci hanno dato fiducia». Inoltre: «Voglio ringraziare di cuore Memmo Marzi per la sua passione, il suo impegno e la disponibilità dimostrata, rappresentando una guida importante in una sfida davvero difficile. Ringrazio anche le liste, ricche di competenze, e i candidati. Non disperderemo questo grande patrimonio, ripartiamo dal Pd, primo partito a Frosinone, dimostratosi l’unico perno in grado di aggregare e di aprirsi ai movimenti, alle liste civiche, alla società civile». Anche da lui «buon lavoro a Riccardo Mastrangeli».
Parte da « «Grazie Memmo, per averci messo anima e cuore in questa campagna elettorale sicuramente non facile» il consigliere regionale Mauro Buschini «.Il tuo - aggiunge - è stato un gesto d‘amore verso la tua e la nostra città. Siamo arrivati al ballottaggio contro ogni pronostic, abbiamo mosso i primi passi del campo largo. Ripartiamo da questo importante e bel patrimonio politico e umano che è uscito fuori da questa avventura entusiasmante». A Mastrangeli l’augurio di buon lavoro anche da Sara Battisti, Consigliera regionale e Vicesegretaria del Pdregionale: «Tre mesi fa nessuno avrebbe mai pensato che saremmo arrivati a giocarci questa partita al ballottaggio: eravamo in una situazione di grande difficoltà, con il Pd diviso e la coalizione da ricostruire. Abbiamo fatto un lavoro straordinario e ripartiamo con entusiasmo per avviare da subito un’opposizione costruttiva, ferma e puntuale nei confronti di un’amministrazione che non ci rappresenta. Ma soprattutto ripartiamo dai tantissimi giovani che hanno animato questa campagna elettorale e che rappresentano un patrimonio per il futuro».
«Siamo stati pienamente in partita, sia al primo turno che al ballottaggio - ha detto Luca Fantini, segretario provinciale del Pd -dove abbiamo recuperato oltre 5 punti percentuali, in una competizione elettorale proibitiva Lo abbiamo fatto unendo, ricostruendo, grazie all’autorevolezza della candidatura di Marzi e ad una coalizione larga e competitiva. Eravamo perfettamente consapevoli delle difficoltà, ma registriamo un deciso passo in avanti rispetto alle ultime amministrative di Frosinone. Il mio grazie più sentito va a Memmo Marzi, candidato competitivo e persona perbene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA