Ripi, industrie e artigianato: due aree nel piano dell’Asi

Ripi, industrie e artigianato: due aree nel piano dell’Asi
2 Minuti di Lettura
Sabato 17 Luglio 2021, 22:02 - Ultimo aggiornamento: 23:11

Il Consiglio comunale di Ripi, su iniziativa dell’amministrazione comunale, ha approvato la richiesta di inserimento di due aree industriali del territorio, già previste nel Piano regolatore generale comunale, nel Piano regolatore territoriale del Consorzio di sviluppo industriale di Frosinone. Un’azione amministrativa che darà la possibilità al paese di poter avere due aree dove poter realizzare attività artigianali e industriali. Le due zone del territorio sono ubicate lungo l’importante via di collegamento Casilina, esattamente una in località Santarona-Meringo, a poca distanza dal confine con Torrice, e l’altra in località Vallicella, al confine con Ceprano. Le due aree sono state quindi individuate e perimetrate nel piano dell’Asi e saranno così inserite nel Piano regolatore generale del Consorzio.

Le zone sono esattamente quella D1 dell’area del Meringo, zona artigianale-industriale che comprende le parti del territorio da destinare ad insediamenti produttivi, dove è già presente un nucleo prettamente artigianale, e quella D2 in località Vallicella, ovvero una zona di recupero di unità edilizie artigianali già esistenti. Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Sementilli e dall’assessore all’Urbanistica Martina Zangrilli che vedono nell’iniziativa una grande opportunità per lo sviluppo del territorio. In tal modo quindi si possono garantire quelle infrastrutture e quei servizi necessari allo svolgimento delle attività che nasceranno. La legge 634 del 1957 garantisce infatti le condizioni necessarie per lo sviluppo di attività produttive nei settori dell’industria e dei servizi, mediante la realizzazione di infrastrutture quali strade, rete fognante, acquedotti, impianti di depurazione oltre che l’assegnazione di aree o immobili destinati ad accogliere insediamenti produttivi.

«Il nostro lavoro di valorizzazione del territorio - spiega il sindaco Piero Sementilli - prosegue a tutto campo. Con questa importantissima iniziativa si vanno a valorizzare concretamente due aree strategiche per lo sviluppo economico di Ripi. E si offre la possibilità ad un popolo, da sempre incline come il nostro alle attività commerciali, artigianali e industriali, di poter essere messo nelle condizioni di operare nel migliore dei modi».
Va. Mi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA