Verso le elezioni provinciali, manovre e prove d'intesa negli schieramenti

Il congresso di Azione
di Stefano De Angelis
4 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Novembre 2023, 08:47 - Ultimo aggiornamento: 15 Novembre, 17:19

Tra quaranta giorni si conoscerà la composizione del nuovo Consiglio provinciale. Nei partiti e nei movimenti civici sono già iniziate le grandi manovre per verificare margini per intese e alleanze. Per stabilire eventualmente se e quanto trasversali, c'è ancora tempo qualche settimana, fino ai primi di dicembre, quando scadrà il termine per la presentazione delle candidature. Per il centrodestra, sull'onda della vittoria alle ultime Regionali, sarà un'altra prova per misurare il peso sia della coalizione sia dei singoli gruppi che ne fanno parte. Un appuntamento rilevante anche in chiave Europee e Comunali di giugno. Per questo, come nella precedente tornata di piazza Gramsci del 2021, in campo ci saranno almeno le liste delle principali forze: quelle di Fratelli d'Italia (in cui comparirà anche il nome del sindaco di Ceccano, Roberto Caligiore, e dovrebbero figurare l'uscente Stefania Furtivo - Pofi - e Sara Petrucci - Arce -), di Forza Italia (in corsa ci sarà anche l'attuale capogruppo degli azzurri Gianluca Quadrini) e della Lega, nelle cui file tenterà la conferma Andrea Amata, consigliere a Vicalvi.

E il centrosinistra? L'obiettivo, sulla spinta dem, è quello di schierare una formazione unitaria di area progressista con una bandiera dal tratto civico. Al momento c'è l'accordo tra Pd, Azione e Italia Viva. Nella compagine dovrebbe confluire anche Demos: segnali positivi, infatti, sono arrivati dal secondo giro di consultazioni tra le rispettive delegazioni. Sul punto, il segretario provinciale del Partito democratico, Luca Fantini, si è mostrato fiducioso e sul lavoro avviato per ricompattare il centrosinistra ha spiegato che i riscontri sono «positivi». «Siamo alle prime fasi, ma possiamo ritenerci molto soddisfatti delle aperture che si sono palesate in questi giorni» ha dichiarato. «Crediamo molto nella necessità di un centrosinistra forte e unito - ha affermato Luigi Maccaro, segretario provinciale Demos - dove la ricchezza delle varie espressioni possa essere valorizzata in un clima di condivisione e di partecipazione.

La lista unica del centrosinistra per le prossime elezioni provinciali è soprattutto l'apertura di un laboratorio politico che ci vede insieme di fronte alla sfida del bene comune». La strada per allargare il raggruppamento, dunque, è tracciata ed è in discesa. In tal caso nella squadra degli aspiranti consiglieri troverebbero spazio i quattro dem uscenti, Pittiglio (sindaco di San Donato), Mosticone, Di Pucchio e Ranaldi (rispettivamente consiglieri comunali a Sora, Isola Liri e Cassino) ed Emiliano Cinelli, primo cittadino di Monte San Giovanni, mentre tre-quattro caselle andrebbero in quota a Iv e al partito di Calenda. Resta da capire quale sarà l'orientamento del Psi. Nel 2021 due esponenti socialisti si erano candidati con "Provincia in Comune" dell'indipendente Luigi Vacana, il quale dovrebbe tentare la rielezione a palazzo Iacobucci alla guida della stessa civica. Per il rinnovo del Consiglio provinciale si voterà il 22 dicembre: alle urne, in virtù della riforma Delrio, andranno soltanto sindaci (91) e amministratori comunali (1.058) con il sistema ponderato che dà maggior peso ai Comuni (divisi in fasce) in base alla popolazione. Prima di Natale, dunque, il presidente Luca Di Stefano saprà con quale assetto politico governerà fino al 2025.

IL CONGRESSO DI AZIONE

Ad Isola Liri, alla presenza del consigliere regionale Alessio D'Amato, si è tenuto il congresso di Azione: segretario provinciale è stato confermato Antonello Antonellis, Massimiliano Quadrini è stato eletto presidente. Degli organi direttivi continuerà a far parte Luciano Gatti.
Azione «vuole continuare sulla linea di confronto e discussioni con le altre forze politiche, con il mondo civico e con le rappresentanze sociali con l'obiettivo di concorrere al miglioramento della situazione economica, sociale e produttiva» hanno spiegato dalla federazione provinciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA