Cassino, ampliamento cimitero: dopo tre anni sbloccato il primo lotto

Cassino, ampliamento cimitero: dopo tre anni sbloccato il primo lotto
3 Minuti di Lettura
Sabato 4 Dicembre 2021, 08:50 - Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre, 00:20

Dopo tre anni di sospensione per l’intervento della magistratura stanno per ripartire i lavori di ampliamento del cimitero di via San Bartolomeo di Cassino con la costruzione di loculi del primo lotto.
Il caso giudiziario, per le difformità urbanistiche riscontrate dal Genio civile, è chiuso e il 13 dicembre ci sarà l’ultimo atto con l’udienza sul valore del gruppo di loculi realizzato da una ditta finita sotto inchiesta alla quale è stato revocato l’incarico. Nel frattempo il Comune di Cassino è stato autorizzato a indire l’appalto per completare l’opera. Infatti il progetto è stato inviato alla stazione unica appaltante della Provincia di Frosinone che ha pubblicato l’avviso di gara negoziata al minor prezzo. Base d’asta 455 mila euro, al ribasso 429 mila. Per le ditte interessate le buste si apriranno il 16 dicembre. I lavori da fare prevedono cinque mesi per costruire i loculi cimiteriali. Il primo lotto prevede 812 loculi, 6 cappelle gentilizie e i servizi cimiteriali per una spesa di 917 mila euro di cui gran parte versati dagli acquirenti dei fornetti.


Intanto è pronto il secondo lotto del nuovo cimitero di via San Bartolomeo a Cassino. Più di mille loculi che faranno uscire il Comune di Cassino dall’emergenza. Tanto che già una ventina di loculi, in presenza salma, sono stati già occupati proprio per l’esaurimento delle tombe. Ora sono in corso i lavori di pavimentazione dei corridoi e poi la consegna di oltre 300 loculi a chi li aveva acquistati sei anni fa e non li aveva ancora in carico per l’interruzione del primo lotto a seguito di una inchiesta giudiziaria. Complessivamente il secondo lotto comprende 608 loculi a fornetto, raggruppati in sette blocchi, 336 loculi a cantera, raggruppati in 12 blocchi, 6 cappelle che possono contenere sino a 10 tumulazioni ciascuna, 48 ossari, 28 loculi speciali (sono di dimensioni maggiori rispetto ai normali).
Il settore manutenzione, inoltre, sta provvedendo a ripulire dal guano dei piccioni i loculi vuoti. Sono state sistemate delle reti e installate delle porte per impedire ai volatili di poter accedere in tali spazi cimiteriali.

D. To.

© RIPRODUZIONE RISERVATA