Minorenne a scuola con un coltello a serramanico nello zaino, scoperta fatta dai docenti ad Alatri

Minorenne a scuola con un coltello a serramanico nello zaino, scoperta fatta dai docenti ad Alatri
2 Minuti di Lettura
Giovedì 25 Novembre 2021, 07:52 - Ultimo aggiornamento: 26 Novembre, 00:49

Scoperto a scuola con un coltello a serramanico.
E’ quanto accaduto ad Alatri venerdì scorso presso un istituto di istruzione superiore, dove uno studente minorenne è stato scoperto dai docenti in possesso di un coltello a serramanico nascosto all’interno del proprio zainetto.
L’arma è stata immediatamente requisita dalle insegnanti, spaventate, che hanno avvisato il comando di polizia locale di Alatri, poco dopo aver informato la dirigente scolastica dell’accaduto.
Il personale della polizia municipale si è recato sul posto dove ha posto sotto sequestro l’arma bianca e inviato opportuna comunicazione all’autorità giudiziaria competente per porto d’arma impropria al di fuori dell’abitazione dal momento che, per questa fattispecie di circostanza, non è previsto l’arresto in flagranza.
Pare che si sia trattato solo di una bravata, almeno stando a quanto raccontato dal protagonista agli agenti ma il gesto, fatto per lo più per darsi le arie con i propri compagni di scuola, potrebbe costare caro al giovane studente. Immediatamente avvisata, la famiglia si è detta sotto shock ed ha collaborato con gli agenti diretti dal comandante Nicola Bucciarelli, che sta seguendo il caso con tutta la delicatezza possibile, trattandosi di un minorenne.


NEL CAPOLUOGO
Nel capoluogo, intanto, è stato dimesso dall’ospedale il ragazzino di 14 anni albanese che, sabato sera, lungo il corso della Repubblica a Frosinone, è stato accoltellato da un suo connazionale anche lui 14enne.
Da informazioni raccolte sembra che il ragazzino, che aveva riportato una ferita all’addome, si sia ristabilito definitivamente. I medici che gli hanno praticato alcuni punti di sutura hanno preferito tenerlo in osservazione per scrupolo. Ma il minorenne non ha mai corso pericolo di vita. A seguito di questo episodio sono intervenuti gli agenti della Squadra Mobile che hanno avviato le indagini. L’aggressore è stato formalmente denunciato per lesioni dolose gravi. La lite si sarebbe consumata a seguito di futili motivi. Una discussione molto accesa tra due coetanei che è finita però nel peggiore dei modi.

A. Ta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA