Sente la puzza di fumo e fa scendere 50 studenti, così l'autista ha evitato una tragedia

In pochi minuti le lingue di fuoco hanno avvolto l'autobus facilitate dalla presenza di plastica e resina

Sente la puzza di fumo e fa scendere 50 studenti, così l'autista ha evitato una tragedia
di Maurizio Patrizi
4 Minuti di Lettura
Venerdì 16 Settembre 2022, 07:07 - Ultimo aggiornamento: 14:17

Dal vano motore esce fumo bianco e nell'aria si avverte un forte odore di gasolio. Il conducente del bus di linea intuisce ciò che sta per accadere e senza pensarci due volte fa scendere circa 50 studenti dall'abitacolo, mettendoli così in salvo. Pochi minuti dopo le fiamme avrebbero divorato tutto lasciando soltanto uno scheletro di lamiere. La strada provinciale 59 è rimasta chiusa al traffico per circa cinque ore: il tempo necessario a rimuovere la carcassa e ripulire la carreggiata.

Tragedia evitata per un soffio ieri, qualche minuto prima delle 7.50, lungo la provinciale Verolana che, dalle Quattro Strade di Casamari, conduce al centro di Veroli. Ad andare completamente distrutto è stato il pullman di linea della Cotral che parte da Frosinone, attraversa tutto il territorio di Boville Ernica e poi, passando per Casamari, arriva al piazzale di Veroli dove i ragazzi frequentano le varie scuole superiori della città. A un tratto l'autista, un quarantenne di Ripi, guardando dallo specchietto retrovisore, ha notato del fumo bianco uscire dal vano motore e, contestualmente, ha cominciato ad avvertire un forte odore di gasolio nell'abitacolo.

Nel dubbio ha chiesto conferma dei suoi sospetti anche a qualcuno dei passeggeri. Quindi, al chilometro 13 della provinciale Verolana, all'altezza della frazione Carpinette, ha accostato il mezzo ed è sceso a controllare il vano motore. Intuito cosa stesse accadendo con molta calma è risalito sul pullman e ha chiesto agli studenti di scendere dicendo loro che c'era un problema.

I circa 50 ragazzi sono subito saliti su un altro autobus, proveniente da Arce, che li ha portati al Piazzale della Filippina da dove hanno visto una nube di fumo nero. In quel preciso istante hanno realizzato cosa fosse accaduto e soprattutto cosa hanno rischiato. Qualche istante dopo che l'altro autobus era ripartito con i ragazzi a bordo, infatti, dal vano motore sono cominciate a uscire fiamme che hanno raggiunto un'altezza di circa dieci metri interessando anche la vegetazione sottostante. Solo la pioggia che in quel momento stava candendo e il pronto intervento dei pompieri hanno evitato che l'incendio assumesse proporzioni più vaste. L'autista del Cotral ha impugnato l'estintore che è in dotazione, dentro il vano motore ma non è servito a molto. Resta inoltre da capire se abbia funzionato l'altro estintore presente nel vano motore che si dovrebbe attivare automaticamente in caso di incendio.

LE FIAMME E I SOCCORSI

In pochi minuti le lingue di fuoco hanno avvolto l'autobus facilitate nel loro compito dall'altissima presenza di plastica e resina. Il quarantenne che era alla guida ha allertato i soccorsi. Sono arrivate quattro squadre dei vigili del fuoco, due provenienti dalla caserma di Sora e due dal comando provinciale di Frosinone. La nube di fumo color cenere era ben visibile già dal capoluogo, al punto tale che i soccorritori hanno pensato potesse trattarsi dell'esplosione di qualche attività produttiva.

A Carpinette, in un attimo, sono arrivati anche gli agenti della Polizia locale agli ordini del comandante Massimo Belli e i carabinieri coordinati dal luogotenente Giovanni Franzese. La strada è stata immediatamente chiusa al traffico, deviato su vie secondarie, inizialmente perché si temeva un'esplosione e poi a causa dei detriti presenti sulla carreggiata.

Concluse le operazioni di spegnimento si è dovuto attendere l'arrivo di un carro gru. Verso le dodici e trenta quel che è rimasto dell'autobus è stato recuperato. Subito dopo una ditta specializzata ha eseguito le operazioni di pulizia e poco prima delle tredici la strada è stata riaperta al traffico. Sull'incidente stanno indagando gli uomini della Polizia locale che, nelle prossime ore, ascolteranno anche l'autista del bus Cotral per ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA