Giallo di Arce, la Procura: "Processate gli imputati".
La richiesta stamattina dinanzi al Gup

Mercoledì 26 Febbraio 2020 di Vincenzo Caramadre
A sinistra l'ex maresciallo Mottola e l'avvocato Francesco Germani
Omicidio in concorso per Franco, Marco e Annamaria Mottola (padre, figlio e madre), concorso morale in omicidio e istigazione al suicidio del brigadiere Santino Tuzi per l’ex luogotenente Vincenzo Quatrale e favoreggiamento per il carabiniere Francesco Suprano.
Con queste accuse la Procura di Cassino (rappresentata dai pm Siravo e Fusco) ha chiesto il rinvio a giudizio per tutti gli imputati finiti dinanzi al Gup Domenico Di Croce, per l'omicidio di Serena Mollicone.
A nulla sono valse le richieste di eccezione preliminare delle difese: tutte rigettate. Prossima udienza il 13 marzo prossimo.   © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi