Frosinone, recupero dei Piloni: un milione di euro per la bonifica

Domenica 12 Gennaio 2020 di Gianpaolo Russo
Riqualificazione Piloni: la fine dell'abbandono è finalmente vicina. Arrivano, infatti, i soldi da parte del ministero per provvedere al recupero delle storiche arcate di via Alcide De Gasperi, nella parte alta del capoluogo. Anni di abbandono e degrado presto potranno essere solo un lontano e brutto ricordo.

L'amministrazione Ottaviani ha ottenuto ben 5 milioni di euro (alcuni serviranno per il rifacimento di strade) per il risanamento idrogeologico di alcune zone del capoluogo. «La giunta è riportato in una nota del Comune - nei mesi scorsi ha presentato una serie di progetti di fattibilità tecnica ed economica per la messa in sicurezza degli edifici e del territorio per l'anno 2020, per la quale l'ente ha richiesto contributi. Le operazioni previste nella programmazione dell'amministrazione nell'ambito della implementazione della sicurezza e della contestuale riqualificazione del territorio comunale sono state ammesse al finanziamento, ottenendo una cifra di poco inferiore ai 5 milioni di euro, come da decreto interministeriale.

A beneficiare degli interventi saranno il complesso dei Piloni di via Alcide de Gasperi e le aree di largo Turriziani. Dal centro storico alla periferia urbana, stanno per diventare realtà sei nuovi interventi di messa in sicurezza e di riqualificazione urbana, che produrranno anche un notevole impulso all'economia locale attraverso l'apertura di altrettanti cantieri di opere pubbliche».

Ottenuto il finanziamento si passa subito alla fase operativa. Già domani è prevista una prima riunione tra il sindaco Nicola Ottaviani, l'assessore Fabio Tagliaferri, i tecnici comunali e i responsabili della Sovrintendenza regionale per la elaborazione delle linee guida, che saranno seguite nella realizzazione di opere pubbliche che cambieranno il volto e l'assetto di alcune aree urbane ed extraurbane che attendevano da anni interventi di risanamento idrogeologico e di rigenerazione architettonica. Alla bonifica dei Piloni sarà destinato quasi un milione di euro (990.629 mila) cui si aggiungono quasi 916mila euro per la riqualificazione di largo Turriziani.

Per quanto concerne i tempi di realizzazione questi sono dettati dal ministero dell'Interno che provvederà a erogare i contributi ai Comuni beneficiari per una quota pari al 20 per cento entro il 28 febbraio 2020, per il 60 per cento entro il 31 luglio 2020, previa verifica dell'avvenuto affidamento dei lavori, e per il restante 20 per cento previa trasmissione al ministero del certificato di collaudo, ovvero di regolare esecuzione, rilasciato dal direttore dei lavori. Sarà quindi dovere degli uffici tecnici del Comune procedere a passo spedito per evitare di perdere i finanziamenti. Per quanto riguarda gli interventi, l'aspetto che più interessa i cittadini, si può facilmente intuire che se entro luglio dovranno essere affidati i lavori per la fine dell'estate tutti i cantieri dovranno essere operativi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma