Frosinone, gli eventi serali della parte alta legati al coprifuoco

Frosinone, gli eventi serali della parte alta legati al coprifuoco
di Matteo Ferazzoli
3 Minuti di Lettura

L’avvio della “Terrazza del Belvedere”, attualmente, è legato alla situazione del coprifuoco. Il progetto comunale, andato in scena già lo scorso anno, prevede la chiusura al traffico, dal giovedì alla domenica, dalle 20 e 30 all’1 di notte, di molti punti della parte alta della città. In aggiunta, tramite un bando, viene assegnato gratuitamente l’uso degli spazi pubblici chiusi al traffico assimilabili a dehors, agli esercenti di attività di somministrazione di alimenti e bevande.

La situazione attuale del Paese, però, che attualmente prevede l’orario del coprifuoco alle 22, rende quasi impossibile la concretizzazione di quest’iniziativa. Stesso discorso per la prossima edizione del “Teatro tra le Porte” di Piazza Valchera. Nelle prossime settimane, però, ci potrebbero essere delle novità, in particolar modo se il coprifuoco slitterà almeno alle ore 23.

A spiegare la situazione attuale è Rossella Testa, assessore al centro storico del capoluogo: «Siamo in attesa delle novità in materia di coprifuoco che dovrebbero arrivare per metà maggio. Da parte nostra, è tutto pronto. Aspettiamo quindi le nuove disposizioni governative. Attualmente, fino alle 22, non è possibile realizzare né la Terrazza né il Teatro. Già se il coprifuoco venisse portato almeno fino alle 23 potremmo organizzare questi due eventi».

Intanto, con la delibera 108 dello scorso mercoledì, tra le altre cose, la Giunta comunale ha dato la possibilità ai titolari di bar e ristoranti, per le sole giornate in cui sono previste le isole pedonali, di poter utilizzare, tramite dehors, anche la sede stradale chiusa al traffico. Questo per aiutare le attività e agevolare il distanziamento evitando possibili assembramenti.

«Insieme all’iniziativa “A passeggio per due chilometri” – continua la Testa- confrontandomi con l’assessore al Commercio Antonio Scaccia, abbiamo dato la possibilità alle attività coinvolte dall’isola pedonale, di sfruttare anche il marciapiede. Visto che ancora non possiamo partire con la “Terrazza del Belvedere”, intanto, chi è coinvolto nell’area pedonale può sfruttare l’occupazione di suolo pubblico. Questo vale, ovviamente, anche per la parte bassa, non solo per il centro storico. Stiamo facendo il possibile per far lavorare le attività».

Proprio la scorsa domenica, infatti, è partita l’iniziativa “A passeggio per due chilometri” che, come l’anno scorso, prevede l’istituzione di isole pedonali, fino al 31 ottobre, nella parte alta e in quella bassa della città. Nel centro storico e in via Aldo Moro le isole verranno realizzate ogni domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20.

Nei prossimi giorni, invece, sarà pubblicato il docufilm “Frosinone Alta/Together”, realizzato dal Comune in collaborazione con la Pro Loco di Frosinone, sui profili social della stessa Pro Loco e sul canale YouTube istituzionale dell’Ente comunale: «E’ un racconto di come è cambiato il centro storico negli ultimi anni attraverso immagini ed interviste – spiega l’assessore Testa-  partendo dal progetto "Frosinone alta", passando poi per tutti gli investimenti che ci sono stati negli ultimi anni, come l’acquisto di Palazzo Munari, ex Banca d’Italia, dei teatri Nestor e Vittoria, della realizzazione della “Terrazza del Belvedere”, e con l’individuazione della sede definitiva dell’Accademia di Belle Arti al Tiravanti. Con la pandemia, ovviamente, si vede di meno, ma l’Accademia ha dato un forte impulso agli affitti nel centro storico. In piena pandemia, tra l’altro – conclude l’assessore- sono 13 le nuove attività che hanno aperto, oltre a quelle già esistenti».

Giovedì 6 Maggio 2021, 08:29 - Ultimo aggiornamento: 11:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA