CARNEVALE

Frosinone, il Covid non ferma il Carnevale: eventi online per portare avanti la tradizione della Radeca

Mercoledì 17 Febbraio 2021 di Matteo Ferazzoli
Il processo al Generale Championett, svolto a porte chiuse

Come ogni anno, sarebbero stati numerosissimi, nella giornata del martedì grasso, i frusinati pronti a partecipare alla giornata del Carnevale. Così come tantissimi sarebbero stati i tradizionali “circoli”, formati da persone danzanti con la radeca in mano, e le voci pronte ad intonare la tradizionale canzone. In un giorno, quello del Carnevale, che per la stragrande maggioranza dei frusinati è ai limiti della sacralità. U

Purtroppo, però, ieri la 222esima edizione del Carnevale Storico di Frosinone non si è potuta svolgere nelle forme consuete: tra le strade della parte alta della città. Divieto assoluto di assembramenti, causa Covid. Nonostante questo, però, il Carnevale frusinate non si è arreso. La tradizione è comunque andata avanti. Non in maniera “fisica”, ma in modalità diversa: tramite eventi online.

Il Comune di Frosinone, la Pro Loco cittadina e l’associazione “Rione Giardino” hanno infatti pensato ad una maniera diversa per tenere vivo il Carnevale: “La Festa della Radeca online”.

Già dalla mattina di ieri, infatti, la giornata carnevalesca ha preso il via. Sul canale Youtube del Comune è stato pubblicato un lungo video, girato dal regista frusinate Luca Aversa, che raccoglie i momenti più belli del Carnevale dello scorso anno, montato però con le immagini del processo al generale Championett e la lettura del testamento dell’anno 2021, andato in scena a porte chiuse. Nessuno ad assistere.

Un processo diverso, dai tratti malinconici e toccanti. Si è capito già in apertura, quando il pubblico ministero ha affermato: «Sono circa 200 anni che giudico e condanno al rogo il Generale Championett. Quest’anno, però, il vero nemico si chiama Covid-19. Tutti insieme dobbiamo lottare per condannarlo al rogo». Anche il notaio poi, durante la lettura del testamento del Generale, in dialetto, ha aggiunto: «Quest’anno non vi posso neanche gridare “silenzio, fate i bravi, statemi ad ascoltare”. Non c’è nessuno. Dove siamo arrivati? E chi l’avrebbe creduto? Comunque, la mia parte la faccio lo stesso».

Alle 14 e 30, invece, è iniziato il flashmob ideato da “Sei di Frosinone se”, in cui si potevano pubblicare sulla pagina facebook video in cui le persone si riprendevano mentre erano intente a cantare sui balconi o a mettere a tutto volume la canzone della radeca. Oltre questo, in tutta la giornata, sono stati molti i cittadini che hanno pubblicato sui social fotografie di “fini fini” o malinconiche immagini del carnevale passato.

Sulla pagina facebook del “Rione Giardino”, invece, è stata trasmessa una diretta in cui il Generale Championett ed il notaio erano intenti a leggere le riviste cittadine dedicate al carnevale.

Alle 15 e 30, invece, sulla piattaforma Zoom si è svolta la “sfilata delle mascherine”, in cui i bambini hanno potuto mostrare i loro costumi di carnevale. Insieme a questo, ci sono stati momenti ludici e di magia.  

A margine della giornata, l’assessore al Centro Storico, Rossella Testa, ha commentato: «In questo momento di grave emergenza sociale, sanitaria ed economica, per il rispetto delle persone che hanno perso la vita e per le limitazioni vigenti in materia di assembramenti, abbiamo avuto un carnevale diverso, che nessuno ha mai vissuto. Il messaggio che vogliono mandare l’Amministrazione comunale, la Pro Loco e il Rione Giardino – spiega- è quello di mantenere sempre vive le nostre tradizioni. Il nostro carnevale non è un semplice carnevale, ma è la rappresentazione di ognuno di noi, della nostra tigna, della nostra generosità e del popolo che siamo stati, siamo e saremo. Abbiamo ricordato il Carnevale attraverso le immagini di quello del 2020 – conclude- e adesso ci prepareremo già per quello del 2022».

 

Ultimo aggiornamento: 12:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA