Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gravidanza: ecco il "Belly painting" all'ospedale Santa Scolastica di Cassino

Gravidanza: ecco il "Belly painting" all'ospedale Santa Scolastica di Cassino
di Alberto Simone
2 Minuti di Lettura
Sabato 7 Maggio 2022, 16:02

È una forma d'arte che celebra il periodo della gravidanza. Realizzato da body painter specializzati, può essere utilizzato anche per realizzare immagini indimenticabili di un momento unico della vita: è il cosiddetto “Belly painting"

L’evento si è svolto questa mattina - sabato 7 maggio - presso il reparto ostetricia di Cassino  ed ha registrato tante adesioni. Erano presenti 20 “pancione” con i rispettivi  mariti o compagni. "È stato difficilissimo dover dire dei No a così tante future mamme" dice la dottoressa Sandra Zarli del reparto ostetricia del “Santa Scolastica” e attivista di Alma Mater.

Marcello Russo ha realizzato la prima opera della giornata e Sabrina Carlomusto è stata la nostra prima mamma testimonial  "Ho visto molta emozione sui loro volti mentre illustravo il nostro lavoro,  molta partecipazione anche da parte dei papà e grande commozione durante la realizzazione delle opere” aggiunge Marcello Russo.

“Questo è il Belly Painting voluto fortemente dalla direttrice generale Pierpaola D'Alessandro sempre attenta in ogni dettaglio a chiunque ruoti intorno alla sanità, una donna unica, che ci ha poi volute per realizzare questa splendida giornata” conclude il Collettivo del reparto Ostetricia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA