Ceccano. E' morto l'ex sindaco Carlo Spinelli,
oggi i funerali a Santa Maria a Fiume

Lunedì 3 Febbraio 2020 di M.Laura Lauretti
Carlo Spinelli è stato sindaco di Ceccano negli anni '80
È morto all’età di 76 anni Carlo Spinelli, sindaco di Ceccano nel biennio 1985-87, stroncato da una lunga malattia che lo aveva colpito da tempo e che lo aveva costretto al ricovero ospedaliero. I funerali sono fissati per oggi presso il santuario di Santa Maria a Fiume.
Carlo Spinelli fu eletto primo cittadino nelle liste del Partito Socialista Italiano subito dopo i due lunghi mandati PCI dei sindaci Angelino Loffredi e, prima ancora, Edoardo Papetti. Fu capo del governo cittadino nel periodo di massima ascesa dei socialisti nella città che da sempre deteneva il dominio comunista e fu protagonista di una delle pagine più frenetiche dal punto di vista politico, tra le vicende altalenanti che coinvolsero anche gli allora senatori Angelino Compagnoni e Romano Misserville. Più volte eletto consigliere comunale e assessore. Fu anche consigliere provinciale per due mandati.
Amministrativo impiegato nelle scuole della provincia di Frosinone, sotto la sua direzione Ceccano cambiò sostanzialmente sia dal punto di vista urbanistico, con particolare attenzione alla costruzione di nuove scuole sul territorio comunale. Sono riferibili alla sua gestione anche diverse realizzazioni di nuovi  impianti idrici lungo le zone periferiche della città. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi