Broccostella. Oggi riapre il centro sociale

Il Sindaco di Broccostella Domenico Urbano
di Irene Mizzoni
3 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Settembre 2021, 07:56

Grande festa oggi in località Schito a Broccostella per la riapertura del Centro Sociale Ricreativo Comunale intitolato a Giovanni Paolo II. L’Evento è fissato per le ore 19, in concomitanza con i Solenni Festeggiamenti in onore di Maria Santissima Addolorata che hanno preso il via oggi, 22 settembre, per concludersi domenica 26.
“Dopo tanti mesi di chiusura a causa dell’emergenza pandemica la comunità di Broccostella è pronta a fare un altro passo importante verso la normalità – spiegano il sindaco Domenico Urbano e il Consigliere Luciano Parravano, delegato al Centro ricreativo Giovanni Paolo II – Gli iscritti grazie alla riapertura del Centro potranno ricominciare a ritrovarsi, a riallacciare le relazioni sociali interrotte a marzo 2020 a causa del Covid. Un obiettivo importantissimo quello raggiunto dall’Amministrazione Comunale che da tempo ha messo in cantiere progetti per il futuro, tutti volti a favorire l’incontro e rafforzare i legami sociali attraverso attività ben organizzate tra le diverse generazioni del paese, per scambi di esperienze ma anche per condividere semplicemente del tempo libero. Nel 2019 la Regione Lazio ci ha accordato un finanziamento di 7mila euro per il progetto denominato Terza Età. Le numerose attività in seno a questo progetto erano state avviate già prima del covid. Poi a causa della pandemia abbiamo dovuto posticiparle”.

“Ora – spiega ancora il Sindaco – a partire da giovedì la programmazione riprenderà. Gli iscritti potranno partecipare a corsi di ginnastica dolce, a corsi di ballo di gruppo, ad un torneo di bocce, ad un torneo di biliardo, a gite turistiche. La prima di queste si svolgerà nel mese di ottobre con una visita ad Assisi. Ma non c’è soltanto la parte ludica: partirà a breve anche un corso di primo soccorso e uno di aggiornamento Blsd>>. Il Centro, infatti, è già dotato di un defibrillatore semiautomatico.

“Durante il periodo di pandemia non è mai calata la nostra attenzione verso il Centro che – spiegano ancora i due amministratori comunali - è gestito da un consiglio direttivo che ringraziamo per l’impegno e la disponibilità. Oltre a degli importanti interventi di manutenzione ordinaria sulla struttura che ospita il Centro – sottolineano il sindaco Urbano e il consigliere Parravano – in queste settimane abbiamo effettuato lavori di adeguamento alla sicurezza anticovid ed interventi di manutenzione sulla struttura e sui campi di bocce adiacenti. Inoltre, per la riapertura il Centro è stato dotato di un telefono fisso con rete internet e Wi-Fi, un email dedicata più una pagina Facebook. Non solo: con deliberazione di Consiglio Comunale numero 20 lo scorso 27 luglio abbiamo approvato delle importanti integrazioni al regolamento del Centro Sociale Ricreativo Comunale intitolandolo ufficialmente a Papa Giovanni Paolo II e dotandolo di una bandiera personalizzata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA