Danni nella casa dei suoceri per vendicarsi della ex, processo per stalking

Danni nella casa dei suoceri per vendicarsi della ex, processo per stalking
di Marina Mingarelli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Settembre 2022, 08:21 - Ultimo aggiornamento: 08:23

Quando la compagna lo aveva lasciato, lui, un di 65 anni residente a Paliano, aveva giurato di fargliela pagare sia al lei che alla sua famiglia. L'uomo accusava i familiari di averlo screditato agli occhi della donna. Ogni motivo era buono per denigrarlo. Tanto che la convivente, molto più giovane di lui, alla fine aveva deciso di troncare la relazione e tornare nella casa paterna. La vendetta recita un vecchio proverbio è un piatto che va servito freddo. E l'uomo per agire ha atteso proprio quando tutto il nucleo familiare pensava che si fosse messo il cuore in pace e che fosse ormai rassegnato a restare da solo.


È stato proprio a quel punto che una sera è penetrato di soppiatto nella abitazione della ex e dopo aver asportato il lucchetto di protezione sulla grata del portone ha ostruito la serratura impedendo che potesse rientrare nell'abitazione. Ma c'è di più: qualche giorno dopo il 65enne è riuscito ad entrare dove si trovavano gli attrezzi agricoli della famiglia e dopo aver asportato delle targhe e manomesso il motore di un trattore, aveva inserito nella chiave di accensione dei pezzetti di legno con la colla. Non contento di tutti quei dispetti, approfittando dell'assenza dei familiari della ex, si era introdotto di nuovo in quella casa e dopo aver chiuso le manopole del gas ed aver staccato il contatore dell'energia elettrica, ha infilato un tubo dell'acqua all'interno del garage e poi aprendo il rubinetto ha allagato tutto il locale. Per non parlare delle minacce e delle molestie ai danni non solo della donna ma di tutta la sua famiglia.
La ex compagna e i suoi genitori, a causa di quei comportamenti, sono stati costretti a cambiare le loro abitudini di vita, non uscivano più di casa tutti insieme per evitare di lasciare l'abitazione senza controllo. Da qui la denuncia che ha fatto aprire il procedimento penale carico del 65enne. L'udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 4 novembre. L'uomo che deve rispondere del reato di stalking sarà rappresentato di fiducia dall'avvocato Rosario Grieco.
Marina Mingarelli
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA