Frosinone. Covid, lieve risalita dei casi ma restano stabili i ricoveri

Frosinone. Covid, lieve risalita dei casi ma restano stabili i ricoveri
2 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Ottobre 2021, 09:20 - Ultimo aggiornamento: 12:35

LA GIORNATA
Covid, in Ciociaria sono 18 i nuovi positivi. Il dato è emerso su 722 tamponi molecolari eseguiti nella giornata di martedì.
Il rapporto tra tamponi e nuovi positivi, nella ventiquattr'ore precedenti all'1,8 percento, si è attestato al 2,4 percento. I negativizzati, invece, sono stati 15 e non ci sono stati decessi.
Stabili i ricoveri: sono 11.
La mappa, per Comune, vede: due casi ad Alatri, Ceccano, Frosinone, Sora e Veroli; un caso ad Amaseno, Arce, Ceprano, Fumone, Giuliano di Roma, Monte San Giovanni Campano, Supino e Trivigliano.
Dati leggermente superiori rispetto a martedì, ma sostanzialmente in linea con il resto della regione Lazio. Proprio nel territorio regionale, ieri su 9796 tamponi molecolari e 11284 tamponi antigenici per un totale di 21080 tamponi, si sono registrati 245 nuovi casi positivi (24 in più rispetto a martedì), 3 decessi, 367 ricoverati, 56 le terapie intensive e 279 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'1,1 percento.
Contestualmente si traccia il Covid-19 con i tamponi salivari nelle scuole sentinella.
Ma ora si guarda soprattutto alla terza dose. Da ieri è possibile prenotarla per gli anziani over 80 che hanno completato il ciclo vaccinale dopo il 31 marzo 2021 e che hanno ricevuto la seconda dose da più di 180 giorni. Le modalità di prenotazione sono due: sul sito https://prenotavaccino-covid.regione.lazio.it/main/home, inserendo il numero della tessera sanitaria e scegliendo il centro vaccinale o la farmacia che si desidera. Oppure tramite il proprio medico di famiglia che potrà, contestualmente, somministrare anche il vaccino antinfluenzale.
In linea generale sono state superate 8,3 milioni di somministrazioni.
«Oggi (ieri, ndr) abbiamo raggiunto il 90 percento della popolazione adulta e oltre 83 percento di over 12 che hanno concluso il percorso vaccinale. Il Lazio presenta tassi di copertura vaccinale tra i più alti in Europa», sono state le parole dell'assessore alla Sanità Alessio D'Amato, al termine della videoconferenza con i direttori generali delle Asl.

© RIPRODUZIONE RISERVATA