BOLLETTINO

Covid, giornata nera per il Lazio: in provincia di Frosinone 268 nuovi casi positivi e un morto

Venerdì 30 Ottobre 2020

Nel Lazio superata per la prima volta la quota dei 2mila contagi, mentre in provincia di Frosinone il conto dei casi delle ultime  24 ore schizza a 268. Si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Diciannove sono ricoveri. Da registrare anche un decesso di un uomo 73 anni con patologie.

La situazione insomma si fa sempre più critica.  Nel Lazio, su oltre 25mila tamponi, si registrano 2.246 casi positivi (+251), 17 i decessi (+2) e 194 i guariti (-20). Il rapporto tra positivi e tamponi è pari a 8,8%.

 

Questi i numeri delle altre province:

  • Nella Asl di Latina sono 154 i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 82 anni con patologie. 
  • Nella Asl di Viterbo si registrano 224 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 68 e 79 anni con patologie.
  • Nella Asl di Rieti si registrano 69 nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 38 anni con patologie

«Ringrazio tutti gli operatori dei nostri servizi dell’emergenza per l’attività che stanno svolgendo nel rispetto dei protocolli clinici per i pazienti COVID e non COVID - dichiara l'assessore regionale Alessio D'Amato -  E’ una fase di grande pressione sui servizi, ma in nessun caso viene meno la sicurezza grazie alla separazione dei percorsi fin dalla fase del pre-triage. Ora tutto dipende dal rigore nei comportamenti delle persone. Bisogna evitare tutte le occasioni di contatto che non siano strettamente necessarie. Non si può scambiare causa per effetto. La causa dipende dai comportamenti individuali, l’effetto è ciò che viene chiesto ai servizi sanitari. Il tema di fondo è raffreddare la curva del virus».

 

Ultimo aggiornamento: 19:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA