Covid Frosinone, in due giorni oltre duemila contagi ma pochi ricoveri grazie ai vaccini

Covid Frosinone, in due giorni oltre duemila contagi ma pochi ricoveri grazie ai vaccini
di Vincenzo Caramadre
3 Minuti di Lettura
Sabato 1 Gennaio 2022, 14:03 - Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio, 14:55

Covid, il nuovo anno in provincia di Frosinone inizia con il boom dei contagi: quasi 2mila in quarantotto ore. Nella giornata di ieri i nuovi casi sono stati 1.248 su 6.937 tamponi molecolari, il rapporto tra nuovi positivi e test è schizzato al 17,9 per cento. Questa la mappa dei contagi nei Comuni:

Ci sono stati anche due decessi, si tratta di un uomo di 93 anni residente a Ceccano e una donna di 83 anni residente ad Alatri entrambi con pregresse patologie, ai quali purtroppo il virus non ha lasciato scampo. Sono le prime due vittime del 2022.

Va però messo in evidenza che, nonostante l'alto numero di contagi, la pressione sugli ospedali resta contenuta e stabile da quando si sta registrando il picco dei contagi: i posti letto occupati erano 76, due in più rispetto all'ultimo giorno del 2021.

Andamento della pandemia in Ciociaria che rispecchia quello regionale, dove in due giorni: 31 dicembre 2021 e primo gennaio 2022 ci sono 20.822 nuovi contagiati, tanto da determinare il cambio di colore per tutto il territorio regionale: da lunedì si passa in zona gialla. L'assessore regionale alla Sanità ha chiesto a tutti i cittadini «il rigoroso rispetto delle disposizioni per il contenimento dei contagi».

Nonostante i numeri, rispetto allo stesso giorno dello scorso anno ci sono stati 1.598 ricoveri in meno in area medica, 152 in meno in terapia intensiva, 8.870 isolati a domicilio in meno e 17 decessi in meno. «Numeri che dimostrano l'importanza della vaccinazione», ha detto l'assessore D'Amato.

Si è chiuso un altro anno di super lavoro per la Asl di Frosinone, come dimostrano i numeri diffusi ieri dalla Asl: 300 mila tamponi eseguiti, c'è stata poi la somministrazione di 750 mila vaccini. Circa 14 mila interventi chirurgici (con un incremento di quasi 5 mila rispetto al 2020) e 57 mila le visite ambulatoriali e diagnostica. «La foto simbolo del 2021 per l'Asl è il record, alla partenza della campagna, di somministrazioni della prima dose del vaccino», ha commentato il direttore generale dell'Asl di Frosinone, Pierpaola D'Alessandro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA