Covid Frosinone, nonno Gerardo si vaccina a 105 anni: «Fatevelo anche voi, vivrete meglio»

Covid Frosinone, nonno Gerardo si vaccina a 105 anni: «Fatevelo anche voi, vivrete meglio»
di Vincenzo Caramadre
3 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Febbraio 2021, 09:11 - Ultimo aggiornamento: 21:46

Tre pandemie e due guerre: nonno Gerardo La Starza, originario di Esperia, vaccinato a 105 anni. E’ la storia di un anziano tenace, ex alpino, una vita in fabbrica.

«Bisogna fare di tutto per vivere la vita nel miglior modo possibile. Bisogna aggiornarsi sempre», dice a chi all’interno della Casa di Riposo Villa Algisa di Arce, dove vive, gli chiede come sta affrontando la pandemia. Ha compiuto 105 anni il 20 novembre scorso e, insieme agli altri ospiti, è l’orgoglio della struttura diretta da Alfonso Rosanova.

Nonno Gerardo ricorda benissimo la grande pandemia dell’influenza spagnola. E dice: «Pensavano a salvarci dalla pandemia, ma era già stata una grande fortuna a non essere caduti durante la guerra». Gerardo è molto protettivo con i suoi quattro figli tra i 75 e gli 80 anni, ai quali ha detto: “Vaccinatevi e vivete la vita al meglio».

Tra i tanti a complimentarsi con lui, anche il vicepresidente della Camera Ettore Rosato: «Bravo Gerardo – ha scritto – ha proprio ragione, vivere la vita al meglio e proteggere noi stessi e le persone che ci sono vicine sono i motivi per cui tutti dobbiamo vaccinarci». La prima dose gli è stata somministrata a gennaio, la seconda il 9 febbraio.

«Probabilmente è la persona più anziana d'Italia ad aver ricevuto il vaccino. Con la sua scelta, ha lanciato un bel messaggio di positività. In molti hanno chiesto informazioni grazie al suo esempio. A noi operatori ha detto: Anche dopo il vaccino non abbassiamo la guardia!», ha spiegato il direttore.

A far segnare il primato è stata anche Villa Algisa. Un primato nell’intera regione Lazio: è la prima struttura che ha già fatto tutte e due le dosi di vaccino. Nel frattempo da lunedì prossimo partono le prenotazioni dei vaccini per le scuole. I punti dedicati per questi vaccino agli under 55 saranno Ceccano e Pontecorvo, oltre che, Frosinone e Cassino.

In questi giorni, invece, proseguono le vaccinazioni agli ultra ottantenni e le seconde dosi ai sanitari e alle residenze sanitarie per anziani. Impennata di nuovi positivi in Ciociara. La curve dei contagi è tornata al di sopra del 10 percento rispetto ai tamponi. 

La curva dei contagi torna ad aggirarsi tra alti e bassi sempre sullo stesso livello: un positivo ogni dieci tamponi.
Nella giornata del 10 febbraio sono stati eseguiti 856 tamponi, per un totale di 115 nuovi positivi e 72 negativizzati, questa la situazione nei Comuni: Alatri 10 positivi, Frosinone 10, Isola del Liri 9 Sora 9, Veroli 8, Ferentino 7, Ceccano 6, Boville Ernica 5, Cassino 5, Monte San Giovanni Campano 5. Negli altri comuni i positivi sono stati 41.
Nelle ultime 24 ore sono morte tre persone, tutte residenti in provincia di Frosinone. Si tratta di una donna di 85 anni residente a Ferentino, una donna di 93 anni residente a Cassino e un uomo di 60 anni residente a Cassino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA