COVID

Covid in Ciociaria, boom di contagi al centro migranti di Fiuggi: 25 positivi. Tamponi rapidi anche nei drive-in

Sabato 17 Ottobre 2020 di Vincenzo Caramadre

Cento nuovi casi, anche se più della metà (sessanta per la precisione) sono positivi accertati nei giorni scorsi che non erano stati notificati. La media dei contagi in provincia di Frosinone, comunque, continua a salire di giorno in giorno.

Record di positivi a Fiuggi 25, tutti contagi riguardano il centro di accoglienza migranti allestito nell'hotel "Palace". «Ho appreso notizia, al momento solo ufficiosa, di 25 casi positivi a FIuggi. Trattasi di ospiti (tutti) della struttura Hotel Palace! Vi terrò aggiornati sull’esatto numero e sugli sviluppi della vicenda. Ciò non appena gli Enti preposti lo comunicheranno al sottoscritto!», ha scritto il sindaco Alioska Baccarini sulla propria pagina Facebook. 

A Sora 6 casi. Cinque casi per ogni centro a: Monte San Giovanni Campano, Cassino, Ceccano, Frosinone e Pontecorvo. Ad Anagni 4 casi e 3 Ripi. Due casi ad Arnara, Broccostella, Piedimonte San Germano, Fontana Liri, San Giorgio a Liri, Colfelice e Strangolagalli. In altri 14 centri c’è stato un solo positivo. Si tratta per la maggior parte di positivi asintomatici posti in isolamento domiciliare, con prevalenza dei contagi nelle famiglie, o comunque, collegati a casi già noti.

Test in 20 minuti

Ora che la piena emergenza è arrivata, oltre alla riorganizzazione della rete ospedaliera, presso i drive-in si partirà con i tamponi veloci che consentono di avere in 20 minuti la risposta. «In caso di test rapido positivo - hanno spiegato dall’Asl - sarà effettuato seduta stante il tampone molecolare di conferma, con successiva risposta reperibile sul sito, dove ciascuno può accedere con propria password comunicata via sms, non appena il Laboratorio l’ha processato (1-2 giorni successivi)».

Un caso tra i giallazzurri

Il Coronavirus non risparmia il Frosinone Calcio: un membro dello staff è risultato positivo. «Lo stesso è stato prontamente isolato secondo le direttive federali e ministeriali. Sono state attivate tutte le procedure previste dal protocollo soft», ha fatto sapere la società giallazzurra. La partita casalinga contro l'Ascoli, in programma alle 14, è stata rinviata alle 19 per attendere l'esito dei tamponi.

A Cassino, permangono, i problemi al postazione drive-in, dove anche ieri ci sono state centinaia di auto in attesa. Una situazione che ha spinto il sindaco Enzo Salera a chiedere il potenziamento del servizio.

«Sappiamo bene che le code per fare i tamponi sono lunghissime in tutta Italia. Ma quello che è successo negli ultimi giorni, ed in particolare questa mattina (ieri, ndr) a Cassino, ha dell’incredibile. Ho chiesto ufficialmente all’Asl di Frosinone, nuovamente e con la massima urgenza, un potenziamento del servizio con il raddoppio del personale sanitario e il servizio in tutti i giorni feriali».

A stretto giro di posta è arrivata la decisione dell’Asl: a Cassino i drive-in saranno aperti anche nei giorni pari dalla 9 alle 13, si parte da stamattina. «Ciò - hanno spiegato dall’Asl - per accogliere al meglio l’iperafflusso che si registra nella nostraprovincia, come in tutta la regione».

Ancora positivi alla Fca

All’interno dello stabilimento Fca di Piedimonte San Germano sono stati riscontrati altri 4 positivi nelle ultime 48 ore, il numero totale dei positivi sale, così, a 13. In un caso si tratterebbe di un operaio che viaggia con mezzi pubblici, per cui è stato avviata l’indagine epidemiologica. A Santopadre è risultata positiva una professoressa della scuola media, che è stata chiusa dal sindaco Forte per sanificare i locali. A Paliano, infine, il sindaco Domenico Alfieri ha attivato il centro operativo di protezione civile per far fronte a tutte le emergenze.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA