Covid, lo studio del Cnr: «In provincia di Frosinone il picco dei contagi entro Ferragosto»

Covid, lo studio del Cnr: «In provincia di Frosinone il picco dei contagi entro Ferragosto»
di Vincenzo Caramadre
3 Minuti di Lettura
Martedì 3 Agosto 2021, 07:52 - Ultimo aggiornamento: 14:33

Il picco della quarta ondata del Covid in Ciociaria è atteso entro ferragosto, poi dovrebbe iniziare la discesa. È il risultato di una ricerca dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo del Consiglio Nazionale delle Ricerche. 

«La situazione delle regioni e delle province - ha spiegato il matematico Giovanni Sebastiani che ha curato la ricerca - è ancora eterogenea e va considerata con grande attenzione in quanto le
cose potrebbero cambiare molto rapidamente, come insegna il caso della Danimarca».

Restano i numeri e fra le regioni, il Lazio ha raggiunto il picco la settimana scorsa, ma c’è il nodo delle province.

«Attenzione - ha aggiunto il matematico - perché nel Lazio si risente l'influenza di Roma, che ha raggiunto il picco circa sette giorni fa, anche se solo i dati prossimi giorni permetteranno una localizzazione precisa, mentre Frosinone, Latina e Rieti sono partiti circa 1-2 settimane dopo e sono ancora in fase esponenziale, con tempi di raddoppio degli incrementi di 5-6 giorni».

Il picco dei contagi della variante Delta, quindi  potrebbe esserci entro ferragosto. Non a caso il Covid non allenta la presa nonostante l’effetto della domenica. 

Ieri su 250 tamponi molecolari eseguiti nella giornata di domenica ieri sono stati registrati 16 nuovi positivi. Il rapporto tra tamponi e nuovi casi di è attestato al 6,4 percento. Sicuramente più basso rispiai dato di due giorni fa quanto il rapporto era stato del 10 percento, ma comunque di rilievo. 
I nuovi positivi sono così distribuiti: Frosinone quattro, Ceccano tre, Boville Ernica due. Un caso a Cassino, Alatri, Colfelice, Giuliano di Roma, Picinisco, Vico nel Lazio e Villa Santo Stefano.

La campagna vaccinale 

Accanto agli hub e ai centri di vaccinazione è stato attivato, come noto, il progetto vaccino in camper.

L’undicesima tappa del camper vaccinale c’è stata domenica scorsa a Serrone, Trivigliano e Collepardo. Gli operatori Asl hanno vaccinato 11 persone,  la dodicesima tappa del tour vaccinale sarà a Castro dei Volsci e a Vallecorsa.

La decima tappa del tour c’è stata a Fontana Liri e a Campoli Appennino dove sono stati vaccinati 32 cittadini, in precedenza a Colle San Magno e San Vittore del Lazio, erano state 21 le persone vaccinate.

«La campagna di vaccinazione non si ferma e nella giornata di ieri sono stati somministrati 50mila vaccini, nonostante il più grave attacco informatico subito. Fino al 13 agosto ci sono oltre 500mila cittadini che hanno la loro prenotazione e possono recarsi nei centri di somministrazione nella data e nell'orario indicato in precedenza» ha detto l'assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D'Amato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA