Paliano, una nuova scuola a Sette Fontane entro il 2023

Paliano, una nuova scuola a Sette Fontane entro il 2023
3 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Marzo 2021, 10:05

Un nuovo edificio scolastico moderno, sicuro e sostenibile entro il 2023. E’ l’obiettivo del sindaco di Paliano, Domenico Alfieri, che punta a realizzare a tempo di record la mega struttura da sei milioni di euro finanziati dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca. Il nuovo plesso sorgerà a ridosso del campo sportivo comunale “Piergiorgio Tintisona” e del palazzetto dello sport, in località Sette Fontane, e ospiterà la scuola primaria e secondaria di primo grado attualmente ubicate all’interno dell’abitato urbano. Il progetto, selezionato tra le dodici candidature pervenute all'ente di Piazza XVII Martiri in risposta ad apposito bando, prevede la costruzione di un edificio diviso in tre piani: mensa e spogliatoio al seminterrato, aule didattiche e collettive per la scuola primaria al piano terra e al piano primo per la scuola secondaria di primo grado. Verrà realizzato anche un edificio adibito a palestra, connesso a quello centrale, un anfiteatro e un campo da calcio a 8, oltre a tutti i servizi aggiuntivi, dal verde al parcheggio; questo potrà essere utilizzato anche a servizio dell’attiguo campo sportivo comunale.

“Il progetto – annunciano dal Comune - si caratterizza per una particolare attenzione ambientale, grazie all'impiego di tecnologie costruttive in bioarchitettura e il ricorso significativo a fonti energetiche rinnovabili. Punti di forza della soluzione architettonica sono l'armonia dell'edificio con l'ambiente esterno, la facilità di accesso all'area, l'utilizzo di materiali che privilegiano la facilità di manutenzione e la durabilità, l'impiego di soluzioni tecnologiche innovative e della luce naturale per la valorizzazione degli spazi”. “Questo progetto – dichiara il sindaco Domenico Alfieri – rappresenta il punto di partenza per la realizzazione nella nostra città della più grande opera pubblica degli ultimi quarant’anni. Un polo scolastico ideato per rispondere a precisi obiettivi architettonici, di sicurezza e sostenibilità ambientale e che garantirà ai nostri ragazzi un ambiente di studio innovativo e polivalente, capace di incoraggiare le migliori capacità di ognuno. Una vera e propria rivoluzione culturale per le giovani generazioni della nostra comunità”. L’assessore alle opere pubbliche, Federico Fiore, precisa che “il nuovo complesso scolastico prevede l'utilizzo di materiali che garantiscono un’ottima resa energetica sfruttando le fonti di calore e di illuminazione naturali, ampie aperture vetrate per consentire un maggiore afflusso di luce naturale e assicurare un adeguato isolamento termico e acustico. Una struttura ambiziosa e funzionale al tempo stesso”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA