Ciociaria, tutela dell'orso e del camoscio: numero chiuso controllato per l'accesso ad alcuni sentieri montani

Venerdì 31 Luglio 2020


Da domani, primo agosto, ritorna il flusso a “numero chiuso controllato” nel Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. Ad annunciarlo è stato l'ente naturalistico.

"Come tutti gli anni - si legge in una nota - in estate arriva il numero chiuso su alcuni sentieri particolarmente delicati per la presenza del camoscio e dell’orso marsicano", le peculiarità faunistiche più preziose del Parco e dell'intero Appennino. 

"Nell'interesse della conservazione delle specie, il Parco ha disposto una regolamentazione del flusso turistico, quest’anno con un provvedimento che riprende tutta la normativa vigente sulla fruizione turistica e alcune restrizioni per rispettare le indicazioni sulla sicurezza per il Covid-19. I sentieri interessati dal numero chiuso controllato per la tutela del camoscio appenninico, dal 1 agosto al 13 settembre, sono: l1 della Val di Rose a Civitella Alfedena, F1 di M. Amaro a Val Fondillo (Opi) e L1 del M. Meta da Campitelli di Alfedena. Per la tutela dell’orso bruno marsicano i sentieri interessati dal numero chiuso, nel periodo dal 1 agosto al 20 settembre, sono: il C5 e il B4 nel tratto fra il valico della Val Callano (incrocio R7) e Valle Carbonara (incrocio Q2)", spiegano dal Parco.
E' possibile richiedere e ritirare i permessi di accesso "dietro pagamento dell'importo stabilito quale tariffa per l'assistenza e guida".

Ultimo aggiornamento: 17:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA